E’ successo di nuovo


E’ successo di nuovo, di nuovo sono stata informata che non devo contare sul mio lavoro per il futuro, che dovrò trovarmene un’altro. Succede sempre. Succede perchè sono incompetente, perchè non so lavorare, perchè sono o non sono? No. Succede e basta. Succede che sono ormai specializzata a “tirar su” nuove realtà, che se ti serve qualcuno che lavori 14 ore al giorno quel qualcuno sono io, qualcuno che sappia inventarsi tutto dal nulla, son qui, sono io. Organizzo, strutturo, studio, applico, consiglio, istruisco. E poi arriva il giorno che è tutto pronto, anche chi prenderà il mio posto. Si, capisco, dovrei fermarmi a chiedermi quali siano i VERI motivi, magari ho l’alito che puzza, magari non sono così brava come penso… questo è probabile, se vali davvero chi ti licenzierebbe? Anche se non è un licenziamento il non rinnovare un contratto. La frustrazione è uguale. Devo ancora incassare il colpo, per altro il preavviso è di un anno! Avevano davvero paura che potessi affezionarmi al mio ufficio, adesso si che lavoro con serenità! Per un anno ho lavorato in una sorta di clandestinità, per un altro anno lavorerò in provvisorietà, il che, ovviamente non sconvolge in alcuna maniera la mia vità essendo stata tutta all’insegna della provvisorietà!

devo però raccontare a qualcuno – a nessuno se lo faccio qui – quanto carogna si possa essere: riunione in cui si comunica che finalmente possiamo avere visibilità, congratulazioni, felicitazioni, ce l’abbiamo fatta, siamo grandi, … ehi, tu, guarda che il tuo contratto non sarà rinnovato… congratulazioni, felicitazioni, ce l’abbiamo fatta, siamo grandi…

Annunci

2 commenti »

  1. Gianluca said

    Mi dispiace.

    Purtroppo il singolo “solo” contro la società grande in questi casi non ha nessuna forza contrattuale.

    Se non ci fossero le leggi, potrebbero azzerare gli stipendi

    Mi dispiace ancora della condizione “provvisoria”.

    Un po’ ti capisco, ci sono passato anch’io …

    Mi piace

  2. tasti said

    Provvisorietà è diverso da precarietà, chi è precario cerca un equilibrio stabile, il provvisorio deve sloggiare. Li azzererebbero, lo farebbero.
    Sai cos’è il peggio? Che dovrò comunque lavorarci per un altro intero anno. Grazie per la solidarietà.

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: