Onestà intellettuale


Per onestà intellettuale… ormai mi aspetto che qualcuno mi guardi storto e mi dica: e perchè?

L’onestà intellettuale non fa più parte del nostro bagaglio culturale, c’è l’opportunità del momento in sostituzione.

bè, io voglio dirlo e beccarmi il giudizio negativo di tutte le persone delle quali ricerco il giudizio. mentre avrò il giudizio positivo di tutte quelle persone di cui francamente non mi interessa il giudizio. Com’è strana la vita.

Me lo sono chiesta sul serio cosa penso dell’omosessualità e se voglio che gli omosessuali abbiano tutti i diritti degli eterosessuali. Per onestà intellettuale devo buttare giù così la questione perchè sarebbe disonesto dire che è dei diritti della coppia, no, qui discutiamo dei diritti dell’individuo. Un omosessuale può avere tutti i diritti che ho io? Ed io non rispondo al volo “si”. Ci penso. Mi sono procurata un mal di testa veramente storico.

Lascio persino fuori dalla discussione l’analisi della frattura sociale che questa domanda ha provocato, lascio fuori tutto e tutti e mi metto davanti allo specchio, io e io, che penso dell’omosessualità?

A muso duro, voglio una risposta.

Mi spiace, prendete pure le pietre e lapidatemi, no, non me la sento di dire che hanno i miei stessi diritti. E per la prima volta penso che potrei finire all’inferno.

Un 5-10% nasce naturalmente omosessuale, il 95-90% no. Credo che abbiano più diritti i normalmente orientati in campo sessuale, credo che i bambini degli eterosessuali abbiano più diritti di tutti, credo che un bambino concepito in una vacanza eterosessuale da un omosessuale abbia più diritti del genitore/genitrice.

Non mi piace la società che vogliono disegnarmi attorno, no, non ero pronta a questo, non mi hanno preparata a questo, al corpo perfetto alla macchina perfetta alla libertà perfetta. Al precariato come forma esistenziale, al corpo come organi di riserva, al dolore da spegnere prima che si mostri, prima che mi faccia chiedere troppi perchè, prima che mi faccia soffrire. Un lavoro per due anni un amore per due anni una casa per due anni. Poi si vedrà.

No.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: