Folk siciliano: Rosa Balistreri (post modificato)


Adesso lo trovate QUI  sul sito dedicato a Rosa Balistreri da Teatro del Sole.

.

rosa balistreri

foto tratta dal sito dedicato a Rosa Balistreri a cura di Teatro del Sole

.
Ieri, concerto del primo maggio a Roma visto dal divano di casa mia, Carmen Consoli mi è piaciuta.

I fan alzeranno le spalle per l’ovvietà del fatto, ma c’è che a me Carmen Consoli non solo non piaceva…. proprio mi infastidiva a causa di quello sforzo innaturale a cui costringeva le corde vocali. E se qualcuno nasce infastidendoti poi è dura cambiare idea. Se ci aggiungete che, assecondando una cara amica sono stata anche ad un concerto in cui ha cantato non una qualunque canzone di Battiato, no, una delle più belle e poetiche, Stranizza d’amuri, ed è riuscita a flettere innaturalmente anche su quelle note le corde vocali… capirete meglio cosa intendo dicendo stupita che ieri Carmen Consoli m’è piacuta. Assai. Talmente tanto da ricordarmi un’altra cantastorie siciliana che ho amato molto, Rosa Balistreri, azzardato? Non troppo scopro oggi perchè nello snobbare chi non amo devo essermi persa l’ultima produzione che, pare appunto ispirata alla Balistreri e a… Jenis Joplin (!?)… immagino dovrò comprarmi il cd.

Va bene, Rosa Balistreri erano altri tempi ed altri ritmi, altri sapori. Altro impegno. Mi ha fatto pensare a lei, ma per Rosa il canto siciliano era il modo più sincero di esprimersi oltre che ricerca linguistica, cresciuta a Firenze, contaminata da Dario Fo col suo Mistero Buffo, da Ignazio Buttitta con le sue liriche…Rosa è stata l’essenza della sicilianità. Quella del popolo che lotta, che si consuma nel dolore e nell’amore, e Carmen Consoli forse c’è arrivata a questo, perchè forse oggi ci arriviamo al nostro punto di partenza, ma dobbiamo fare un lungo viaggio prima.

Clap-Clap a Carmen Consoli

Due parole su Rosa (1927-1990):

nasce come artista emigrata dalla sua Licata a Firenze, riprende la tradizione popolare siciliana con voce arrabbiata, il misto di rassegnazione e rabbia che noi siciliani abbiamo nelle ossa. Collabora con Dario Fo, Ignazio Buttitta, Ciccio Busacca, è amica di Sciascia e Guttuso e per me e tanti ragazzi negli anni ’80 rappresentava un mondo che ci stava sfuggendo. Era riconosciuta come la voce della Sicilia, paragonata ad Amalia Rodriguez, la regina dei fado portoghesi. Mi spiace non aver trovato quasi nulla della sua discografia su internet per regalarvela, continuerò a cercare, c’è quannu moru che è il suo testamento, l’ultimo canto.

Quannu moru nun mi diciti missa
ma ricurdativi di la vostra amica
quannu moru purtatimillu un ciuri
un ciuri granni è russu, comu lu sangu sparsu

Quannu moru faciti ca nun moru
diciti a tutti chiddu ca vi dissi.
Quannu moru nun vi sintiti suli
ca suli nun vi lassu mancu dintra lu fossu.

quannu moru cantati li me canti.
nun li scurdati, cantatili pi l’autri.
quannu moru pinsatimi ogni tantu
ca pi sta terra ‘ncruci io muru senza vuci.

Traduzione it:

Quando io muoio non fatemi dire messa
ma ricordatevi della vostra amica
Quando io muoio portatemi un fiore
un fiore grande e rosso come il sangue sparso

Quando io muoio fate che io non muoia
dite a tutti ciò che vi ho detto
Quando io muoio non vi sentite soli
perché soli non vi lascio neanche da dentro la fossa

Quando io muoio cantate i miei canti
non li scordate cantateli per gli altri
Quando io muoio pensatemi ogni tanto
che per questa terra in croce sarò morta senza voce

Altre notizie e fonti su Rosa balistreri nel post: ladies-and-gentlemen-wenders-e-balistreri-e-tanti-amici-tanti

e nel sito http://www.balistrerirosa.it a cura di Luca Torregrossa

Questo post è stato da me modificato a 8 mesi di distanza, il 28 gennaio 2008, a causa di quanto stava avvenendo nei commenti, anch’essi da me censurati. Si tratta di una discussione circa l’ufficialità o meno dei siti dedicati a Rosa che ritengo non dovesse svolgersi sul mio blog.

Annunci

68 commenti »

  1. pescefuordacqua said

    Rosa Balistreri è stata una delle più grandi espressioni del canto popolare siciliano. Vanta una miriade di tentativi di imitazione … totalmente vani.
    L’ascoltavo da bambino … era una delle cantanti preferite da mio padre.
    Splendido il testo della canzone che hai pubblicato !!!

    Ahhh … Stranizza d’amuri è veramente una delle canzoni più belle di Battiato.

    Ciao
    Miky

    Mi piace

  2. tasti said

    la cosa sorprendente è stato ascoltare Carmen Consoli, pensare a Rosa e scoprire che l’effetto era voluto, per questo ho voluto omaggiare una cantante di cui ho sempre apprezzato i testi e mai l’esecuzione. Evidentemente ha toccato le corde giuste per riportare il sapore di Rosa su quel palco e nei miei ricordi. Non capita spesso e molte non ci riescono perchè non è solo una cantata in lingua, è una corda, un’intenzione, forse persino solo uno sguardo.
    e stranizza d’amuri…ahhh.
    ciao

    Mi piace

  3. Non conoscevo Rosa Balistreri, proprio non sapevo chi fosse, ma da quello che scrivi nel tuo post mi hai incuriosito. Terrò a mente il nome e quando mi capiterà cercherò di ascoltare qualcosa di suo.
    L’ultimo albume di Carmen Consoli, Eva contro Eva, è davvero molto bello e, come hai già scritto tu, riprende le atmosfere folk siciliane…se ti è piaciuta l’esibizione del primo maggio il cd non dovrebbe deluderti!!

    ..pensa che invece a me il modo di cantare di Carmen è una delle cose che più me la fa apprezzare…

    ciao 😉

    Mi piace

  4. tasti said

    …ho scritto tre volte questa risposta e per tre volte si è cancellata…..
    ciao capitano, sicuramente devi ascoltare tu si bedda al
    http://viaggi.repubblica.it/multimedia/home/664999

    mentre pare impazzi l’acidduzzu

    e troverai anche olioliolà e li pirati a palermo
    http://www.irsap-agrigentum.it/filedascaricare.htm

    Eva contro Eva… diciamo che passo da avversaria a spettatrice attenta e speranzosa che la Consoli diventi la grande cantantessa che i suoi testi hanno sempre promesso…
    😉

    Mi piace

  5. Giovanni said

    graffiante interpretazione quannu iu moru che rappresenta quanto odio e al contempo amore ci suscita questa nostra amata e buttana terra che è la Sicilia e ora più che mai che sono emigrato me ne rendo conto.

    Mi piace

  6. tasti said

    @Giovanni… benvenuto, hai riassunto alla perfezione. Ma per me l’amore è più forte dell’odio verso chi soffoca me e la nostra terra.

    Mi piace

  7. Francesco Giunta said

    Ciao Angela,
    mi fa piacere leggere quanto scrivi su Rosa Balistreri.
    Da qualche tempo mi dedico alla diffusione dell’opera di Rosa..
    L’immagine e il video su “Quannu moru” che riporti provengono (magari non direttamente) da http://www.rosabalistreri.it, sito che curo da qualche tempo e e sul quale potrai trovare molte altre notizie, immagini e informazioni su Rosa e sul lavoro che abbiamo fatto (e continuiamo a fare) con Teatro del Sole.
    Mi stupisce non trovare il link al nostro sito e, quasi certamente, non ne avevi notizia.
    Spero di averti fatto cosa gradita scrivendoti.
    Cordialmente
    Francesco Giunta

    Mi piace

  8. tasti said

    @Francesco…. benvenuto e chiedo immediatamente scusa: non è stato intenzionale, è che sono proprio casinista. Ho utilizzato il vostro sito per questo post, insieme all’altro di Agrigento, generalmente indico tutte le fonti, sia delle immagini, che dei video, che delle citazioni…. m’è proprio saltato. Rimedio subito. Anzi, magari colgo l’occasione per promuoverlo, se non vi dispiace…
    attendo autorizzazione.
    ma per non oscurare la mia immagine di vile approfittatrice ti chiederei anche se per caso non c’è da qualche parte in rete, che tu sappia, la canzone dei birritti e dei cappeddi di Busacca….
    🙂

    Mi piace

  9. Carissima Angela,
    nessun problema e autorizzazione illimitata (piuttosto davvero grazie).
    Due cose brevissime su “Quannu moru”, pubblicata postuma come alcune altre “perle” della grande Rosa.
    L’unica registrazione esistente di questo brano (almeno fino ad adesso) è quella presente in “Rari e Inediti” che ho curato per Teatro del Sole nel 1997.
    Rosa la cantò a Palermo, poco tempoprima di morire, in casa di Felice Liotti che di Rosa fu fino all’ultimo. Felice la registrò con un “mangianastri” e ricorda che Rosa in quella occasione gli disse “Ti lassu ‘u me testamentu”.
    Una pura coincidenza, diversi anni dopo, mi fa incontrare Felice che, saputo che mi stavo accupando di Rosa, mi passò questo straordinario documento sonoro che ho immediatamente pubblicato.
    Un secondo evento singolare: Wim Wenders è in questi giorni a Palermo per girare un film. In conferenza stampa, essendo nota la sua predilezione a utilizzare la musica del territorio in cui realizza le sue opere, gli è stato chiesto quale musica ha la “sua” Palermo. L’unica cosa certa – ha risposto – è che nel suo film ci sarà proprio la voce di Rosa, che canta “Quannu moru”.
    Grazie ancora Rosa!

    Mi piace

  10. tasti said

    @Francesco…e quindi io ho in esclusiva mondiale questo tuo commento? Con autorizzazione illimitata? Approfittatrice all’opera, domani grande apertura di Blog con Francesco Giunta, Felice Liotta e Win Wenders. Musiche di Rosa Balistreri.
    Dopo di ciò…potrei persino chiuderlo questo blog. Ultimo post: Win Wenders e Rosa.
    nient’altro da dire.
    solo… grazie.

    Mi piace

  11. […] Ottobre 2007 @ 3:42 pm · […]

    Mi piace

  12. luca Torregrossa said

    volevo dirti che dal 12 novembre 2007 sarà in rete il sito ufficiale di Rosa Balistreri curato dal figlio Luca

    Mi piace

  13. http://www.balistrerirosa.it

    Mi piace

  14. tasti said

    @Luca… benvenuto e grazie per la segnalazione, lo aggiungerò di certo e con piacere ai siti amici.
    Rosa resta nel cuore. sempre.

    Mi piace

  15. Mi dispiace dire che francesco giunta ha sbagliato nel dire che l’unica incisione di Rosa (mia madre) di “quannu iu moru” è stata fatta a casa di Felice non è così, mia madre era sempre a casa di amici in tutto il mondo ed esistono diverse registrazioni di “quannu iu moru”.
    Il sito che uscirà il 12 novembre sarà aggiornato continuamente con spazi sulla vita di mamma, la sua voce, interviste a persone che hanno collaborato con lei, il teatro, molte foto inedite che verranno via via cambiate, e tanto altro ancora, e spero di riuscire a inserire anche dei video.
    Per qualsiasi informazione puoi contattarmi.
    Tengo inoltre a precisare che conosco Francesco e ch questa mia precisazione e del tutto spontanea e non me ne voglia Francesco Giunta che comunque ringrazio per tutto quello che ha fatto per mia madre.
    Invito tutti a visitare il sito UFFICIALE di ROSA BALISTRERI
    http://www.balistrerirosa.it
    http://www.rosabalistreri-luca.blogspot.com (all’interno del blog troverai una foto inedita di mamma)
    NB dimenticavo di dirti che è uscita una ristampa del disco AMURI SENZA AMURI con un inedito da me concesso a Gianni Belfiore per l’occasione.

    Mi piace

  16. Carissimo Luca,
    senza nessuna intenzione di polemizzare volevo solo precisare che nel mio precedente intervento non mi sono sbagliato dato che ho scritto (riferendomi a “Quannu moru”) che quella pubblicata nel 1997 in “Rari e Inediti” è “L’unica registrazione esistente di questo brano (ALMENO FINO AD ADESSO)”.
    E’ evidente, penso, che io facessi riferimento ad una “registrazione” accessibile a tutti. E infatti così è stato, appunto, ALMENO FINO AD ADESSO. “Quannu moru”, in altri termini, è venuta alla luce proprio grazie alla registrazione che Felice Liotti mise a disposizione di Teatro del Sole nel 1997. In tanti, come sai, hanno successivamente ripreso questo brano straordinario e in tanti lo hanno anche reinterpretato e pubblicato.
    Che poi ci siano altre registrazioni di Rosa “non ancora edite” è una cosa che fa assolutamente piacere perchè, come è noto, il cantare di Rosa non era certo un “ripetersi”. Per lei, a riguardo, era motivo di gioia regalare la sua voce registrando a casa degli amici che la invitavano. Tutti ci auguriamo di poter sentire presto anche questi “inediti”.
    Colgo l’occasione per augurare buona fortuna al tuo sito che sarà senz’altro una occasione per conoscere molte altre informazioni su Rosa e notizie altrimenti introvabili. E questo, come ti ho accennato di persona, al di là del fatto che possa essere “più o meno ufficiale” di quello che già è in rete da qualche tempo.
    Un saluto affettuoso.
    Francesco Giunta

    Mi piace

  17. tasti said

    @Luca… ancora grazie per le segnalazioni e quasi inutile dire che è un onore per me averti ospite sul mio blog, dedicherò un post di segnalazione per il tuo sito sulla tua splendida e indimenticabile mamma.

    @Luca e Francesco… non c’è polemica in quello che scrivete, si sente l’affetto per Rosa, spero possiate trovare modi per collaborare. E se occorre una mano… ci sono i ‘Rro a Bologna – “un omaggio, un’eredità, un tesoro da serbare,
    tutto ciò che ha significato e significa Rosa Balistreri. ” http://profile.myspace.com/index.cfm?fuseaction=user.viewprofile&friendid=192259422
    ed io a Verona,

    UN GRANDE GRANDE ABBRACCIO.
    Angela

    Mi piace

  18. Carissima Angela,
    colgo l’occasione del Natale per augurare a te e a tutti coloro che visitano queste pagine, un felice Natale, un buon fine anno 2007 e un ottimo 2008, che possa essere di buon auspicio a tutti.
    Voglio anche dirti che il sito di mia madre è gia in rete, ancora non è al massimo perchè saranno inseriti dei brani, e dei video, e altre pagine da definire, all’interno troverai delle foto inedite di Rosa. http://www.balistrerirosa.it
    Un saluto affettuoso
    Luca

    Mi piace

  19. tasti said

    Caro Luca,
    ben fatto il sito, belle le parole, i ricordi, ma sai che sono di parte, bello, bellissimo il quadro che non conosco, mi piacerebbe utilizzarlo per il post dedicato al sito, quindi….mi autorizzi? e i riferimento del quadro? Lo so, lo so, sto sempre a chiedere! 😉
    auguri anche a te di Buone Feste e di un Felice Anno Nuovo, ma felice sul serio!

    Mi piace

  20. Ciao Angela ed auguri per il 2008,
    sono contento che il sito ti sia piaciuto, spero di renderlo ancora più interessante nei prossimi giorni, perchè il materiale da inserire all’interno credo che sia senza limiti.
    per quanto riguarda il quadro, e un Manfredi che è stato per un periodo l’uomo di Mamma, e comunque ti autorizzo ad utilizzarlo.
    presto nel sito metterò un quadro sempre di Manfredi che non è nemmeno nel catalogo di manfredi, e dunque un inedito.
    un saluto affettuoso
    Luca

    Mi piace

  21. Ciao angela volevo aggiungere che

    CENSURATO

    Mi piace

  22. tasti said

    @Luca… ciao a te e mi dispiace che ci siano incomprensioni tra te e Francesco, ma non ci metto becco, tra siti ufficiali e non ufficiali io resto una blogger appassionatamente innamorata di Rosa. Sto preparando l’altro post e
    CENSURATO.
    ….una pizza io te e Francesco la prossima volta che vengo in Sicilia?
    un abbraccio.

    Mi piace

  23. ciao Angela,
    vedi, le incomprensioni nascono, perchè

    CENSURATO

    un saluto affettuoso

    Mi piace

  24. Carissima Angela,
    sei diventata tuo malgrado testimone di una discussione che non doveva nascere qui perchè la sua sede naturale è altrove. E considerato che il tono (da parte di Luca) è ormai quello della calunnia nella sede deputata presto si sposterà.

    CENSURATO

    Carissima Angela,
    mi spiace aver preso tanto spazio,
    ma non potevo fare diversamente.
    Un caro saluto.
    Francesco Giunta

    Mi piace

  25. tasti said

    @Luca e Francesco…non mi inserirei in questa disputa senza verificare, appurare, ascoltare, tentare di comprendere e quant’altro necessario a prendere una posizione, ma lo considero al di fuori…delle mie competenze. Amo da sempre i canti di Rosa, tutto qui e mi faceva piacere farla conoscere a chi segue questo blog. Inutile dire che dispiacciono i toni, non è la prima volta che qualcuno litiga sul mio blog e solitamente lascio che se la sbrighino tra di loro, in questo caso mi pare doveroso intervenire solo per dire che ne vorrei restare fuori. Doveroso perché è sempre triste che si litighi in nome di una passione, di un amore comune. Sono certa che entrambi avete le vostre ragioni, ma vi prego di non continuare e soprattutto di non entrare in particolari che renderebbero necessarie altre spiegazioni. Qui si pubblicizzano i cunti di Rosa e come per ogni altro artista da me amato la vita privata e le dispute successive alla scomparsa non mi interessano.
    Pubblicizzerò il sito di Luca come promesso in quanto sito che è dedicato a Rosa e non utilizzerò lo splendido quadro di Manfredi con dispiacere.
    Se intendete continuare dovete necessariamente cambiare i toni e vorrei leggeste entrambi questa frase con severo ma sincero affetto.
    Vi abbraccio entrambi.

    Mi piace

  26. CENSURATO

    Angela, so che sei un amante di mamma, vedi, lei era una persona anticonformista, non mandava giù le persone che cercano di sfruttare le occasioni, era genuina,sincera,altruista, ma quando perdeva le staffe non guardava in faccia nessuno, e perdeva anche lavoro quando trovava persone che non gli piacevano.

    CENSURATO

    se qualcuno vuole chiedermi cose su mamma, rispondeò sicuramente
    ciao LUCA

    Mi piace

  27. tasti said

    CENSURATO

    @Luca…
    “lei era una persona anticonformista, non mandava giù le persone che cercano di sfruttare le occasioni, era genuina,sincera,altruista, ma quando perdeva le staffe non guardava in faccia nessuno, e perdeva anche lavoro quando trovava persone che non gli piacevano.”
    lo so, lo so perché sono queste le donne siciliane che ammiro, che ho la fortuna di aver frequentato, sono queste le donne che da sempre sono state il mio modello ad iniziare da mia madre, genuine, sincere e altruiste e guai, guai a volerle fare fesse! Donne che sanno quando alzare la testa e quando non curarsi di qualcuno troppo piccolo e meschino persino per essere degnato di uno scontro, di uno sguardo… di uno sputo.
    lo so perché è dalle sue canzoni che ti entrano feroci nell’anima che si impara a conoscerla.

    Ti ringrazio, con il cuore, per avermi regalato queste splendide parole su tua mamma.
    Angela

    Mi piace

  28. CENSURATO

    Mi piace

  29. CENSURATO

    Mi piace

  30. tasti said

    @Luca e Francesco…

    in questo blog io esercito una dittatura e non è la prima volta che decido di censurare commenti che non ritengo in linea col mio blog. Credo che la sede naturale della vostra discussione sia un aula di tribunale o, sarebbe meglio, davanti un bicchiere di vino.
    Chiedo scusa a chiunque arrivando in queste pagine troverà spazi vuoti tra i commenti, cercherò di lasciare le informazioni che gentilmente entrambi hanno fornito su Rosa ché a noi solo quelle interessano.
    sarete sempre i benvenuti sul mio blog purché ne lasciate intatto lo stile, che non è quello delle litigate pubbliche.

    Mi piace

  31. […] tipo di censura perché uno dei post più letti di questo blog (dopo il gardasil, ovvio)  Folk siciliano: Rosa Balistreri è diventato campo di uno scontro tra due contendenti. E si fossero contesi me io li avrei anche […]

    Mi piace

  32. Carissima Angela,
    nel confermarti il mio dispiacere per quanto accaduto,
    intervengo unicamente per riaffermare la mia stima nei tuoi confronti
    e salutarti caramente.
    Francesco Giunta

    Mi piace

  33. tasti said

    @Francesco…
    un caro saluto anche a te,
    Angela

    Mi piace

  34. SERENA LAO said

    Ciao mi chiamo Serena Lao e vorrei segnalarti il mio sito e la mia associazione culturale.

    L’associazione “Rosa Balistreri” esiste già dal 1991mentre il sito da qualche anno.

    http://www.associazionerosabalistreri.com

    Cordiali saluti
    Serena Lao

    Mi piace

  35. tasti said

    @LUCA TORREGROSSA… grazie per la bella mail, mi ha fatto davvero piacere, purtoppo non riesco ad inoltrarti la mail di risposta, dev’esserci qualche problema con il tuo indirizzo mail.
    un caro saluto.

    Mi piace

  36. tasti said

    @Serena… benvenuta e accolgo con piacere la segnalazione dell’Associazione.

    Mi piace

  37. SERENA LAO said

    Ciao Angela
    (credo che ti chiami così)
    grazie per avermi risposto e grazie per la tua gentilezza.

    Un bacione a Luca che conosco da bambino

    ps se vuoi puoi visitare il mio space. Lì troverai le mie foto e potrai ascoltare la mia voce

    Un caro saluto

    SSerena Lao

    Mi piace

  38. tasti said

    @Serena…
    ho dato un’occhiata veloce al tuo sito, verrò appena posso con più calma. Credo sia significativo che si stiano moltiplicando i siti e le iniziative dedicate a Rosa, seppure parliamo anche di mode e tendenze… credo che ci sia spazio soprattutto per chi in tutti questi anni ha continuato ad amarla.
    un caro saluto a te,
    angela

    Mi piace

  39. Luca Torregrossa said

    Ciao Angela,
    ho ricevuto la tua email, il problema è che io la ricevo ma a chi la spedisce arriva quel messaggio di errore.
    saluti.

    Mi piace

  40. Luca Torregrossa said

    Ciao Serena, come si fà a non ricordarsi di te,
    mi fa molto piacere sentirti, spero di poterti incontrare presto.
    Ciao. Luca

    Mi piace

  41. tasti said

    @Luca…. meno male, ci tenevo molto.
    🙂

    Mi piace

  42. SERENA LAO said

    Ciao Angela
    concordo con te sul fatto che si stiano moltiplicando le iniziative dedicate a “Rosa” (che ben vengano!), l’importante è non offendere la sua memoria con progetti di scarso contenuto artistico e culturale.
    Permettimi di puntualizzare una cosa visto che tu parli di mode e tendenze.
    Io ho iniziato a cantare circa trent’anni fa proprio con Rosa Balistreri, nel salotto di casa sua qui a Palermo in Via SS Mediatrice. Le chiesi di ascoltarmi e mentre Lei mi accompagnava con la chitarra (visto che allora non sapevo prendere un solo accordo) e mi osservava con interesse, cantai con voce tremante “Lu focu di la Pagghia”.
    Da allora prendemmo a frequentarci regolarmente e mi aiutò parecchio. Devo a Lei i miei inizi.
    Mi occupo di tradizioni popolari da circa un trentennio e in Sicilia sono una delle voci storiche del canto siciliano. Ho fatto il mio percorso artistico, ma con cognizione di causa affermo che Rosa Balistreri è e sarà sempre un mio punto di riferimento, che l’amo da sempre e che io con la moda non ho nulla a che vedere.
    So che anche tu ami molto Rosa, l’hai conosciuta?? Io si molto bene e mi piacerebbe parlare di lei più ampiamente, ma lo farò a tempo debito.
    Per cui ti consiglio di andare cauta parlando di “mode e tendenze”, potresti farlo con le persone sbagliate, ferendone la sensibilità.
    Non essendo a caccia di facile pubblicità, ero entrata in punta di piedi nel tuo blog e per un mio personale pudore avevo preferito solamente segnalarti la mia associazione che ho costituito nel lontano 1991, un anno dopo la scomparsa di Rosa. Ma adesso ho ritenuto opportuno informarti.
    Con stima.
    Serena Lao

    Mi piace

  43. tasti said

    @Serena Lao…
    ti chiedo scusa, se è sembrato che rivolgessi a te un’accusa di seguire mode e tendenze… davvero mi sono espressa al peggio!

    “….credo che ci sia spazio soprattutto per chi in tutti questi anni ha continuato ad amarla” era un omaggio a te e a chi, come te, a continuato a mantenere vivo il ricordo di Rosa.

    Ma se il senso del mio commento a te lasciava spazio ad un fraintendimento di tale portata ti ringrazio per averlo fatto notare, e, ripeto con maggiore chiarezza:
    “al di là di mode e tendenze …credo che ci sia spazio soprattutto per chi, come Serena Lao, in tutti questi anni ha continuato ad amarla” … era questa la frase.

    No, non ho conosciuto Rosa personalmente, né sono un’artista, sono un’agrigentina e amo la mia terra e quanto è espressione di essa.

    un caro, caro saluto
    Angela

    Mi piace

  44. SERENA LAO said

    Ciao Angela
    nessun problema …tutto ok!
    Non occorrevano le scuse, tu in verità non mi conoscevi, non sapevi chi fossi, quindi l’equivoco poteva nascere.

    Permettimi di mandarti un abbraccio
    Serena Lao

    Mi piace

  45. tasti said

    @Serena… nessun problema! Però prima di scrivere, confesso, ero andata a vedere il tuo Myspace.com ed avevo letto ed ascoltato cose che mi sono piaciute molto…come la splendida oh me Signuri (ma quanto bella è?)… da cui, insisto, il mio commento.

    Ricambio l’abbraccio, ne sono onorata,
    sinceramente
    Angela

    Mi piace

  46. SERENA LAO said

    Cara Angela
    grazie mille per l’apprezzamento verso “Oh me Signuri”. Mi sento doppiamente gratificata perchè oltre ad esserene l’interprete, sono l’autrice del testo e della musica. Questo brano l’ho estrapolato dalla mia operina “Io …Rosalia” che ho scritto per un mio personale omaggio alla Santa protettrice della mia città.

    Sperando di incontrarti non soltanto online, ti saluto affettuosamente e …grazie per lo spazio
    Serena Lao

    Mi piace

  47. tasti said

    @Serena Lao… nell’attesa di poter ascoltarti dal vivo sto cercando qualcosa per “conoscerti meglio”, so ad esempio di un audiolibro su Rosa, è in commercio?

    un abbraccio

    Mi piace

  48. […] Torregrossa descrive così Rosa nei commenti al post Folk Siciliano: Rosa Balistreri, ed è la descrizione esatta delle donne della mia terra, di parte di esse, di quelle che non […]

    Mi piace

  49. ANTONINO said

    ZIOOOOOOOO HAI FATTO UNA COSA STUPENDAAAAAA……CONTINUA COSì!!!!!
    DAI TUOI NIPOTI DELLA SICILIA!!

    Mi piace

  50. antonino said

    ZIOOOO CONTINUA COSì, HAI FATTO UNA COSA OTTIMAAAA!!!!

    DAI TUOI NIPOTI DELLA SICILIA

    Mi piace

  51. tasti said

    @Antonino… che bellooooooooooooo!!! ma… chi è tuo zio?
    …io al limite sono ziaaaaaaaa

    😀

    Mi piace

  52. SERENA LAO said

    Ciao Angela, come stai?
    Intanto ti faccio gli auguri più sentiti di una Buona Pasqua.
    Poi ti informo che giorno 8 aprile, qui a Palermo, presenterò la mia opera: “Un sogno una rosa”,tratta dal racconto che ho scritto dedicato a Rosa Balistreri
    Non so in quale città vivi e se ti è possibile assistere allo spettacolo.
    Fammi sapere
    Un affettuoso abbraccio
    SERENA LAO

    Mi piace

  53. Vi informo che in data 16 aprile 2008, a firma del sottoscritto, è stata deposita presso la Cancelleria della Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo querela contro Torregrossa Luca per il reato di diffamazione nonché per tutti gli altri reati che il giudice riterrà configurarsi per i fatti lì esposti. Pertanto a partire da questo momento tutti i siti indicati nella superiore querela potranno essere visionati dal Magistrato che si occuperà delle relative indagini.
    Francesco Giunta

    Mi piace

  54. […] https://tasti.wordpress.com/2007/05/02/folk-siciliano-rosa-balistreri/ […]

    Mi piace

  55. ully said

    ciao angela,
    ho appena scoperto questo blog… è davvero bello, perchè si vede che è scritto e curato con il cuore…
    molto bello l’intervento sul primo maggio e carmen consoli… io amo molto carmen , amo molto rosa e anche janis joplin ! tre donne fantastiche che apparentemente non c’entrano nulla l’un con l’altra, ma che esprimono gli stessi sentimenti… dolcezza,rabbia, dolore, sensualità e tutte le caratteristiche delle donne con una grande personalità, una grande voce e una grande voglia di comunicare e di lasciare un segno…
    non vedo l’ora che sia sabato… aspetto questo concerto da mesi! poi sono sicura che non solo ci saranno persone che amano rosa … ma anche rosa in prima persona 🙂
    baci

    Mi piace

  56. tasti said

    @Ully…
    felice di darti il benvenuto, purtroppo non sono riuscita ad andare al concerto, mi piacerebbe sapere com’è andato…
    mi racconti?

    Mi piace

  57. Maurizio said

    Non conoscevo Rosa Balistreri, l’ho scoperta una sera, a piazza Università grazie a Carmen Consoli.
    Mi ha intensamente colpito e non mi ha lasciato più.
    Ho recuperato delle canzoni che ascolto quotidianamente.
    Durante il concerto mi sono commosso più volte,e mentre alzavo gl’occhi al cielo per nascondere la mia commozione, mi sono accorto che in quel mare nero brillava una sola stella………forse era Rosa che ci guardava dsa lassù…….

    Mi piace

  58. tasti said

    @maurizio… benvenuto!
    Rosa è una magia e se ti acchiappa… guardi in alto nel cielo e se una stella brilla… rosa è un modo di essere. E’ un modo di vivere. E’ una voce. sono parole. E’ l’anima di un popolo. Delle donne. Del popolo. Sono i vinti che non vogliono perdere e combattono e urlano e ridono, continuano a ridere perchè dio è così che ci ha creati. fatti per ridere.
    ti abbraccio.

    Mi piace

  59. Maurizio said

    All’inizio fu sensazione….poi divenne bisogno, direi quasi fisiologico. Quando non è il disco ad andare, è la mia mente a cantare, senza controllo, le sue melodie. Volevo chiedere una informazione a te o a chi è informato, se esistono spartiti o partiture di Rosa.
    C’è qualcuno che lo sa?

    Mi piace

  60. tasti said

    @maurizio… puoi chiedera a Luca Balistreri e a Francesco Giunta, loro sapranno darti le informazioni che cerchi!
    un abbraccio
    🙂

    Mi piace

  61. Maurizio said

    Sai come potrei contattarli?
    Magari leggeranno questo post…………..

    Mi piace

  62. Gaetano said

    salve,sono Gaetano da Gangi (PA), vi segnalo un sito dove potete trovare qualke testo dei brani di Rosa Balistreri.
    Ciaoo e w la sicilia

    Mi piace

  63. Gaetano said

    che sbadato ho dimenticato di incollare il link
    http://web.tiscali.it/ddisaarchivi/Arch_testi/NARRAZIONI/Rosa%20Balestrieri.htm

    Mi piace

  64. tasti said

    @Gaetano…. grazie per la segnalazione, bella anche l’idea del Centro Studi Territoriali
    😉

    Mi piace

  65. silvia said

    ciao a tutti , innanzitutto grazie a chi ha creato il blog.
    da un paio d’anni ho scoperto l’esistenza di Rosa e sempre di più mi appassiona.sto cercando il testo di ‘a pinnula e di amuri senza amuri , nelle registrazioni ci sono cose che non capisco, non sono siciliana(!)
    se qualcuno mi aiuta gliene sono grata..
    (ho guardato nel link segnalato da gaetano ma non ho trovato nulla..

    Mi piace

  66. tasti said

    @Silvia… grazie a te per essere passata di qui,
    ti posso dare … vediamo… due esperti dei testi di Rosa:

    Francesco Giunta (che potrebbe anche innamorarti per le sue di canzoni) http://www.rosabalistreri.it,

    e un gruppo siculo-emiliano i ‘Rro http://profile.myspace.com/index.cfm?fuseaction=user.viewprofile&friendid=192259422

    buon ascolto!
    😉

    Mi piace

  67. LUCA said

    sul sito http://www.giulemanidarosa.it si possono visualizzare i testi dei dischi incisi da Rosa Balistreri, e presto i testi delle canzoni che Rosa cantava e non sono mai stati incisi
    saluti a tutti

    Mi piace

  68. nino said

    Veramente straordinaria la parabola esistenziale umana e artistica di Rosa Balistreri, che ho scoperto di recente. E’ un personaggio che ogni scrittore verista avrebbe voluto inventare, invece è vero, è reale, è autentico, genuino e schietto in ogni fibra.
    In lei canta e dice la Sicilia tutta, l’atavica condizione di oppressione della gente del sud, i cui retaggi noi constatiamo anche oggi giorno. Bello esempio di figura femminile combattiva sul piano sociale, a cui noi, maschi e femmine, dovremmo guardare. Continuate a far conoscere la sua meravigliosa figura.
    Nino

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: