A nessun titolo.


TastiDa oggi invio di curriculum.

Il cielo è diventato più pesante stamattina?

Non sorrido. Veronesizzazione avvenuta, mi sveglio senza sorriso. Non mi piaccio.

Una casetta così la ricorderò per sempre, percorri il vicolo, attraversi il volto, apri il cancello e già intravedi il giardino fiorito. Svolti a sinistra, percorri il brevissimo vialetto tra due aiuole, in una delle quali sta l’ulivo-pino… ulivo poichè di ulivo si tratta, pino per la potatura che lo caratterizza… svetta verso il cielo, copre parte della casetta. Scala, non ho mai contato i gradini, forse dieci, pianerottolo e cambio leggero di direzione, altri cinque gradini, forse. Arrivi al piccolo terrazzino che condividiamo con una famigliola. Apri la porta e quello che adesso vedi immediatamente è l’apertura sulla terrazza. Esci da Verona antrando in quella casetta. Entri in un’atmosfera da isola greca…. perchè non siciliana? Perchè la Sicilia è casa mia e quindi va bene dire greca e mantenere le distanze.

Potrei trascorrere anni da uno psicanalista essendomi sentita proclamare che è straordinario così: entri e vedi già l’uscita.

In questa strana, magica casa appena entri in realtà sei uscita da Verona. Appena entri in realtà vuoi uscire dalla casa e goderti la terrazza che appartiene ad un altra dimensione.

A marzo sarò già in un altra vita.

Lo so, ci sono donne che porterò con me e che oggi non saranno felici di leggermi.

C’era un sogno ed un’altra casa e spero non significhi che dovrò tornare ancora una volta. Vorrei fermarmi.  Riunirmi alle mie radici.

Bivi, oltre il breve tratto altri bivi, oltre il breve tratto altri bivi, oltre il breve tratto altri bivi, oltre il breve tratto….

Tante vite per una vita sola.

Persone,  quante persone.

Pensieri emozioni parole lacrime sorrisi teorie filosofie esistenze.

Dio mio, quante persone.

Lo so, ritroverò già domani il sorriso, prima appena accennato, poi più marcato, poi sarà nel cuore. Perchè il sorriso nel cuore fa parte di me, è la mia scelta. O il mio destino…non lo so.

Io inizio. Comincio qualcosa che poi andrà avanti senza me. Quando l’ho scoperto avevo già iniziato tante cose.

Non sono triste.

E’ il peso di dover andare via ancora una volta.

Il cielo oggi è un pò più pesante.

Gestazione di un’altra vita.

Spero di tornare a casa… almeno per un po’.

Annunci

9 commenti »

  1. annina said

    vero….non ti ho letto molto ultimamente…e oggi che lo posso fare non mi è piaciuto….stasera mi racconterai meglio….ex conqui

    Mi piace

  2. mononoke said

    già non ci piace per sano e grande egoismo! solo che ora faremo di tutto per allegerire quel cielo veronese che si è inspessito. per una volta siamo simili nello scrivere.. mi son sentita così qdo lasciai la tetra metropoli! ora non aggiungo altro in attesa di abbracci a ripetizione e… “Pensieri emozioni parole lacrime sorrisi teorie filosofie esistenze”. Quando partirai non dirò più Grecia ma Sicilia..

    Mi piace

  3. non so bene cosa ti stia accadendo, ma mi sembra chiaro che sei ad un bivio e che non è una situazione facile..lasciare persone…lasciare casa…per andare altrove. Nel mio piccolo cercherò di regalarti qualche sorriso.
    Un abbraccio

    Mi piace

  4. Mariottola said

    spero che ti sentirai a casa ovunque, e non solo per un po’, al pensiero delle tante persone che hai conosciuto e apprezzato, e che ti apprezzano. forza Tasti, ti capisco molto bene e lo sai, ma ogni percorso è a se, e il tuo prevede un altro cambiamento.
    sorrido e ti aspetto per rifocillarti, stasera!

    Mi piace

  5. tasti said

    (…sono stata isolata come spam!!!)
    Dalla mancanza di sorriso alle lacrime, mille grazie a tutti, adesso si che va benone…!!!!
    🙂
    La spedizione di un curriculum qualche effetto lo fa, ma ci sono ancora parecchi mesi.
    Ho sempre saputo che me ne sarei andata, che sarei tornata a casa mia, mi manca troppo. Ci sono i bimbi che stanno crescendo senza me e non va bene, devo dare l’imprinting. Ci sono gli anziani che stanno invecchiando senza me e nemmeno questo va bene, me li devo godere, li devo accompagnare.
    Andare via da casa propria significa quest’essere per sempre divisi a metà, da un lato il mondo che ti ha generato, dall’altro il mondo che ti ha accolto.
    @ annina: e poi verrete a trovarmi e ci sdraieremo a chiacchierare sino notte fonda di fronte al mare africano, con il cielo immenso a farci da tetto…
    @mononoke: … d’accordo, meno sdraio e magari qualche giro in giro… ma tanti abbracci.
    @capitanmongozo…vorrei solo evitare di festeggiare troppi co.co.co-compleanni… Per quanto riguarda i sorrisi…. la mucca ribaltata…l’urlo di Homar… vacci piano, certe cose ti segnano per sempre!
    @mariottola… un pò a casa dovunque e di sicuro un pò di famiglia dovunque, grazie a voi. Cuscus confermato?
    vi abbbbbraccccccio tutti,
    grazie.
    🙂
    Se poi qualcuno mi volesse dire perchè ANCHE WordPress oggi si accanisce… non mi pubblica i commenti, anzi, li pubblica non so dove perchè se ritento la pubblicazione asserisce, lui, WordPress, che il commento è un duplicato…. e… Egr. sig. WordPress, MA TI PARE CHE MI VAI A ROVINARE UN MOMENTO COSI’ INTENSO?!!!!
    Ma io so cosa è successo: è sparito Kiki, il gatto nero della vicina che ha diritto di transito dal nostro appartamento per andare sui tetti, è sparito Kiki e ne stanno capitando di tutti i colori perchè essendo gatto nero ci faceva da paraguai! Kiki ti prego ritorna!

    Mi piace

  6. mononoke said

    uahauahauahahaa
    managgia a kiki e ai suoi giri.. ma proprio in sti gg dove sparì! vabbè andremo in giro con torce e pezzottoni di pesce per recuperarlo. kiki tornaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Mi piace

  7. annina said

    ma non è sparito…quello è più furbo di tutti….castrato ma sente lo stesso il richiamo……a stasera….

    Mi piace

  8. demone said

    Quando si prova a chiudere una porta importante c’è sempre un po’ di inevitabile tristezza. E a nulla serve esseresi preparati a lungo ci sarà sempre quel piccolo tonfo al cuore che accompagna il distacco dalle cose importanti.

    Passerà, e rimarra solo il doce del ricordo ed un pizzico di nostalgia.

    Mi piace

  9. tasti said

    Demone…grazie.

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: