Egoflessa


Alle volte sembra che non capiti niente, qualcuno vi potrebbe osservare e giudicarvi immobili… non esco quasi mai la sera per dirla tutta, ma da anni.

Prima di trasferirmi a Verona, era già un processo in moto.

Sono stata giovane ed irrequieta, parecchio.

Quindi ho iniziato prima e mi sarei anche stufata prima è la mia teoria.

Ma no, c’è chi non si stufa mai.

Io si. Perchè amo la mia compagnia, che farci?

“Egoflessa” mi disse gentilmente un’amica… sarebbe l’aggravante di egocentrica in quanto l’egocentrica si relaziona ad altro, io … io no, in effetti. Io mi racconto, mi vivo, mi ascolto, mi coccolo, mi dirigo, mi consiglio e mi esorto.

Non amo particolarmente la confusione della sera, le aspettative credo… soprattutto le aspettative della sera.

Si, mi piace andare ad un concerto evento mostra presentazione, ma ditemi ci vediamo per un aperitivo e comincio a sudare freddo.

Amo ricevere. 

 … mi piace vivere a porte aperte, mi piace parlare senza il sottofondo della musica o della televisione, mi piace che le uniche presenze siano le nostre parole, i nostri movimenti, i nostri silenzi.

Ho avuto le mie fobie in passato e no, non si tratta di questo. Piuttosto “aver deciso” di non adattarsi a vivere ciò che non si vuol vivere. Nemmeno una sera? va bene, l’eccezione si fa, ma credo che ci siano aspetti di sè che vanno ascoltati e accolti, e… che i miei genitori e le mie sorelle siano come me qualcosa significherà. Una grande casa in cui chiunque può entrare e trovare accoglienza, sorrisi, comprensione e urla, rumore, litigate, non ci facciamo mancare nulla!

Qualcuno pensa che si tratti di essere immmobili.

Ma quando vivi intensamente ogni singola emozione della giornata, quando tutta l’energia la incanali nel vivere ogni singolo momento della tua giornata…

Momenti in cui tutta la tua vita è ridiscussa.

Singoli momenti da gustare.

Svegliarsi al mattino e stupirsi di essere viva.

Sole, che bello, piove, che gioia.

Mi sveglio felice, credo sia la mia più grande conquista.

credo che la mia vita abbia avuto senso, che io abbia senso solo grazie a questo piccolissimo particolare: mi sveglio felice… poi la giornata ce la mette tutta a rovinarmi il buonumore, ma io… mi sveglio felice.

Vado a dormire sazia il più delle volte e se non mi sento sazia… mangio un panino.

Perchè devo addormentarmi sazia.

Così mi sveglio felice.

Per me è ovvio.

Non fatelo se non tollerate di avere un paio… 5-7 chili in più.

Che mi rendono felice, perchè i chili in più, a differenza di quelli in meno, se li perdi sei felice. Possibilità di felicità futura. Me li tengo per i momenti di tristezza.

Io guardo me … questo dovrebbe essere il senso.

In effetti…..

Annunci

14 commenti »

  1. luciano said

    Ciao Egoflessa, se vuoi concerti, eventi ti consiglio di guardare i suoni delle dolomiti e della lessinia (caso mai link sul mio blog)…. c’è anche Riondino alle 06:00 del mattino!!! O Cammariere, Testa, Allevi, Spinetti/Magoni e chi più ne ha più ne metta… ciao e buon fine settimana

    Mi piace

  2. Egoflessa non l’avevo mai sentita prima come espressione, ma mi piace molto, credo di essere un pò egoflesso anche io…
    “le aspettative della sera”..sono proprio quelle che ti rovinano la serata…parafrasando Murhpy potremmo dire: “se hai delle aspettative per la serata, aspettati che andà male”
    E con questa caramella di saggezza ti saluto e ti auguro un felice fine settimana
    🙂

    Mi piace

  3. tasti said

    @luciano….Riondino alle 6 del mattino? vado a guardare immediatamente…. immagino sarà una cosa per pochi insonni…. grazie e buon fine settimana anche a te!
    @capitanmonzogo… in effetti piace molto anche a me. Immagino sia un termine tecnico in psicanalisi, ma non l’ho mai trovato e non oso immaginare che sia stato inventato proprio pour moi…
    E’ l’io che riflette su se stesso? E’ l’io che si è piegato e si protegge? L’io che scorre su di sé?
    Probabilmente tutto ciò. In ogni caso oltre il narcisismo e l’egocentrismo, un volersi bene e cercarsi. ….
    mmmmm…. tu egoflesso?…. ok, stabilito che la caratteristica prima per riconoscere l’egoflesso è l’ironia, NON il sarcasmo, MA la dolce piacevole divertente ironia, direi che rientri a pieno titolo nel mondo degli egoflessi….
    ehm… adesso lo dici tu alla tua compagna che attualmente siamo io e te in questo mondo? Dille che stia tranquilla circa le mele….
    buon fine settimana anche a voi!
    😉

    Mi piace

  4. demone said

    “Mi sveglio felice…”

    Penso che non ci sia cosa più importante nella vita, che trovare la serenità di addormentarsi “sazi” della propria giornta e risvegliarsi felici l’indomani. Il resto sono solo costuzioni stereotipate tirate su da chi non ha mai cominciato a pensare con la sua testa (sempre ammesso che ne abbiano una 😛 )

    [Si, stasera sono in vena di sparare sentenze 😦 ]

    Mi piace

  5. […] Lo avete mai visto il ritratto di una persona egoflessa? Tasti risponde così: “l’egoflessione è la dolce, piacevole e divertente ironia, non il […]

    Mi piace

  6. giosannino said

    mi sveglio felice a tratti. son tratti larghi. questo post (di nuovo) è straordinario. il mio (non di nuovo) ti risponde. ciao Tasti

    Mi piace

  7. tasti said

    @Demone….spara pure, ogni tanto occorre tirare nel mucchio, scaricare il caricatore e poi accorgersi…. che hai in mano la colt di Cocco Bill.
    🙂

    @Gianluca… grazie.

    @Giosannino…e grazie anche a te. Non riesco a lasciare un commento sul tuo blog.. (non è un avvenimento eccezionale non riuscire a lasciare un commento su splinder) … lo farò, ti anticipo solo che quello che per te è un cuore imbustato (dentro un cassetto) resta pur sempre un buco al posto del cuore.
    Bel disegno davvero, in ogni caso.
    Ciao Giosannino

    Mi piace

  8. Mariottola said

    spettacolare, semplicemente spettacolare…
    e ho la presunzione di sentirmi onorata dell’eccezione che hai fatto venerdi
    e terrò i tuoi ultimi 2 sms in memoria per un bel pezzo, mi sa…
    bbraccio

    Mi piace

  9. tasti said

    @Mariottola… venerdì ho ritrovato Harold e Moude, è stato un giorno eccezionale. E si, adesso sono dappertutto in rete, (il fan-club noooooooo!!!!!), ecco perchè mi guardavano in fila per 5 alla fnac, è diventato cult. Come meritava.
    per gli sms… bene fai, Donna Mafalda.
    ssabbenedica.

    Mi piace

  10. Arya said

    Ti ringrazio qui per il commento che mi hai lasciato…e ti auguro un risveglio felice per tutti i tuoi 100 anni futuri, e milioni di dolci momenti da gustare. Arya

    Mi piace

  11. Mariottola said

    comunque io sono stata egoflessa per anni, anche se apparentemente invece sembravo il contrario. è una condizione mentale, ma finché non cambia non c’è nulla da fare…
    bbraccio
    ssabbenedica anche vossia

    Mi piace

  12. tasti said

    @Arya…immagino sarà così per entrambe, per i prossimi 100 anni… abbraccio.
    @Mariottola… nulla da fare, persino patologica e cronicizzata, irreversibile.
    Io per anni sono stata estroflessa… si cambia, si esplora.
    Baciamolemani, Donna Mafalda

    Mi piace

  13. titty said

    anche io non avevo mai sentito l’espressione egoflessa…molto carino anche il post..!!

    Mi piace

  14. Tasti said

    @Titty….in effetti credo proprio che non esista, ma mi descrive davvero bene!
    🙂

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: