Why not: mafie e pensieri


Demone ha deciso di sfidare il Dll sull’editoria e propone un riordino della vicenda Why not, vi consiglio la lettura perchè è riuscito a dare una sequenza logica all’intera vicenda. Sono 7 post ed io attendo con ansia l’ottavo.

Vorrei fare una riflessione non attinente al caso in sé. Ma forse ogni tanto è bene che si faccia ad alta voce questa riflessione.

Il sud non è uno stato a sé.

In questi giorni sto riscoprendo la bellezza della semplicità…

Il sud non è un territorio in cui lo stato non riesce ad entrare e quindi poverinoi le mafie imperano.

Le mafie al sud imperano perchè sono storicamente funzionali allo Stato Italiano.

La mafia (che Mussolini aveva bandito) venne fatta rientrare in Italia dallo Stato Italiano in accordo con gli alleati. Per riorganizzare e controllare la società, il territorio e le attività imprenditoriali.

Non è che al sud siam tutti pecore smarrite e al nord bravi ragazzi.

Scusate, se lo credete avete più di un paio di libri da leggervi. Iniziate dai testi scolastici, dalla questione meridionale, dal fascismo e mafia, dalla riorganizzazione post bellica della società italiana.

Al sud ti ammazzano. E fa una qualche differenza essere ammazzato perchè tenti di essere un cittadino italiano.

Al nord c’è l’impressione del rispetto dei tuoi diritti di cittadino. Io sono sfigata e quindi quello che ho avuto dal nord è lo stesso di quello che ho avuto dal sud: lavoro a nero, contratti di lavoro con una mansione diversa da quella che effettivamente svolgevo. Ma è capitato solo a me, non voglio dire che capiti a tutti gli immigrati, che, appunto, cittadini in fondo non lo sono davvero.

Al nord io non ho fatto casino. Per più di un paio di motivi: uno è che se ti crolla un mito fatichi a reagire, devi avere il tempo di capire quale altra strada ti resta. Un altro è che per qualche anno ho avuto un vaffanculo nel cuore, proprio un “allora ‘fanculo tutto”, se è possibile che nessuno ci racconti la realtà, che ci crescano con menzogne, con falsi miti, ‘fanculo tutto. Terzo e mi dispiace dirlo, non credo sia una mia battaglia svegliare i cittadini del nord. Ai più non interessa, ai più che io fossi a nero dava persino il senso di una giustizia divina, “vieni qui a rubare lavoro ai figli nostri, non vorrai anche le marchette?!”

Scusate se avvertite l’astio,  sono stata oggetto di episodi di razzismo e quindi l’argomento mi turba.

Per qualche tempo ho detto con superficialità che forse la vera differenza è che “noi”, appunto, ci facciamo ammazzare anche se non è a “noi” che stanno facendo un torto. Ci facciamo ammazzare per questioni di principio. Scusate, ancora orgoglio e stizza.

Noi/Voi, so che infastidisce che io usi questa dicotomia, ma se questa dicotomia significa essere umiliata la usi, se ti spiegano appena metti piede alla stazione che esiste un Noi/Voi, se ti dicono che sei diversa dagli altri della tua regione perchè tu lavori con impegno, se ogni giorno, ogni singolo giorno devi spiegare perchè sei arrivata qui a rubare lavoro… Noi/Voi alla fine ti entra nel cervello.

Se viaggi per anni sulla freccia del sud, in qualunque condizione, 20 ore in piedi in corridoio e sei fortunato perchè la volta prima sono state 20 ore in piedi davanti al cesso, perchè il biglietto aereo non te lo puoi permettere, perchè non sapevi il giorno in cui saresti partito, per qualunque motivo, per i ca*zi tuoi, se fai quel viaggio e capisci di essere su un carro bestiame, quel Noi/Voi è il marchio che non si toglie più.

Se appena parli male  del nord ti dicono “sputi nel piatto in cui mangi” e ti viene in mente che te lo dicevano anche al sud quando volevi cambiare le cose… scusate, ma la mia vita non è cambiata allora.

Negli enti pubblici del nord non è difficile che ci sia qualcuno che lavori a nero. Lo sappiamo, su. I concorsi sono truccati, fingiamo di no? Una telefonata all’amico giusto e la tua carriera è assicurata o rovinata. Tangentopoli. Corruttopoli. Concorsopoli. Non è Mafia, la mafia uccide, ma non è nemmeno un bel modo di vivere eppure ci viviamo. E’ la struttura mafiosa della società ed è tale e quale a quella contro cui lottavo al sud. Dicevo la mafia la respiri nella vita di tutti i giorni al sud. Mi sbagliavo. Si trattava del sistema mafioso tipico degli italiani. Si respira anche al nord.

Dopo 6 anni di profondo nord non ho più voglia di lottare contro il malcostume. Devo pensare a tenermi un posto di lavoro. Al sud ti ammazzano. Ma al nord finisci sfrattato se non hai uno stipendio su cui contare.

….Mafiopoli non l’hanno mai fatta.

La volta che hanno arrestato il boss dei boss è stato quando si è tentato di liquidare il vecchio sistema politico. Vedete, noi smaliziati cittadini del sud lo abbiamo pensato ancora che occorreva cambiare tutto perchè nulla cambiasse.

Via i vecchi capi mafiosi e politici, largo al nuovo ordine.

Ordine italiano. Ordine mondiale.

Industrie al nord. Sacca di disperazione al sud. Qualche libro di economia già che ci siete, dategli uno sguardo e forse ci arrivate che è questo l’assetto necessario alle società industriali e post industriali.

Why not.

Scoperchi una pentola e vien fuori quello che sappiamo, la nostra classe politica è corrotta, collusa con la mafia, tra gli indagati per le stragi di Falcone e Borsellino c’era anche Berlusconi, gran mafioso, implicato anche in traffici di sostanze stupefacenti. Prodi non è uscito dal cappello magico, gran mafioso, con Mastella e tutto il gruppo di democratici all’americana.

Possiamo continuare a coltivare la nostra ignoranza, a dimenticare quello che sapevamo ieri, oppure aprire gli occhi e capire. Capire. Ancora capire.

Che continuare ad eleggere i politici di ieri significa continuare a mantenere in vita questo stato di cose. Che eleggere i figli dei politici di ieri significa mantenere in vita questo stato di cose. Che eleggere i politici delle liste dei politici di ieri significa mantenere in vita questo stato di cose.

Annunci

2 commenti »

  1. demone said

    Come hai scritto tu di recente, nord e sud sono solo convenzioni. Se ribalti il mappamondo la fisica che ci tiene attacati al suolo rimane la stessa. Certo fa comodo a molti lo steriotipo delle gente del sud che è tutta collusa con le mafie e di quella del nord che invece è onesta e produttiva. Ma solo di steriotipi si tratta appunto.

    Serve a giustificare l’arroganza di certe persone, il loro porsi su un piano più alto, il loro sentirsi moralemnte superiori, Il loro considerarsi migliori. Serve a far sentire delle “madre Teresa” gente che sfrutta il lavoro altrui. Serve a far sentire ospiti appena tollearati coloro che contribuiscono allla ricchezza di tutti. Forse ci sono differenze tra settentrione e meridione, ma non è detto che siano quelle che tutti pensano di sapere. Perché a scavare, il marcio viene fuoiri in a Milano come a Napoli, a Venezia come a Matera.

    Ho sempre pensato l’andare a votare come un mio dovere, ma sempre più spesso quella scheda elettorale ho cominciato a restuituirla in bianco per l’impossibilità di mandar giù certi nomi e certe scelte.

    Mi piace

  2. tasti said

    @Demone… posso considerarlo un abbraccio sino a “Matera”? 😀
    Sul voto il dente duole… sulle scelte della politica duole ancor di più, sono l’unica in italia che spera non si torni troppo presto al voto per non dover riaffrontare la crisi di coscienza dell’ultima volta (amministrative)? è stato devastante. per la prima volta in vita mia ho deciso di non andare a votare come scelta politica.
    prego che questo governo regga il più possibile solo per una questione di salute personale.

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: