I clown


La mia immagine allo specchio mi guarda. Non torneranno più rossi, invecchiano in un modo strano i capelli rossi, diventano castani e solo dopo bianchi. I miei invecchiano così. Sono l’unica che vedendo la riga scura crescere sotto la tintura sente che il tempo trascorre inesorabile e ti prende per il culo: non volevo tingermi per nascondere i capelli bianchi, mi piacciono, sono conquistati, e invece mi tingo per nascondere i capelli di un vecchio amorfo insulso castano. Dura solo un anno un capello castano, poi perdona e diventa argento.

La mia immagine allo specchio mi guarda e sa che non c’era quella ruga lì ieri. Tra le sopracciglie, in piedi, presuntuosa ruga che taglia in due e esorta a restare in piedi. Non è difficile restare in piedi. Il difficile è tirare su le labbra. La forza di gravità si è concentrata negli angoli della bocca, spinge in giù.

Ho urlato ieri sera. Ho avvisato la nuova coinquilina di non preoccuparsi perchè quella sera avrei urlato, pronta alla battaglia, pronta a difendere la mia scintilla di speranza e non lasciare che fosse trasformata di macigno di disperazione. Ho urlato e ho sentito stupore, oggi non si piange: Tasti urla. Che io urli con la famiglia non è la cosa più solita del mondo. Di rumoroso rido e combino disastri, di rumoroso c’è solo il mio affetto.

Inciampo in un nome. Mi diverte. Ho un passato da clown tra i miei passati e quello è un nome che fai un passo e mentre stai per far l’altro, inciampi. Un passo da clown.

Pierrot non è un clown, non l’ho mai amato.

Annunci

4 commenti »

  1. Gianluca said

    I clown più bravi sono quelli che sono tristi dentro.

    PS: ti stringo la mano perchè il mio attuale soprannome è “sale e pepe”

    Mi piace

  2. tasti said

    @sale e pepe… ops, gian!!! Luca!!! e quindi ovvio: sale!!! peppe!!! giusto per restare con la tua doppia identità. Il mio ultimo… snif… cococo… no, non la gallina che fa l’uovo…
    stretta di mano… mmmhhh… spruzzetto? scossa? aaargghhh….chewingum masticato?!!!
    😀

    Mi piace

  3. demone said

    Io sono nato calvo. O meglio con così pochi capelli che a contarli le dita delle mani erano in sovrannumero. poi però la chioma è spunata secondo i suoi tempi e a fatto di me un angelico bimbo biondo e riccio…
    Quando i miei erano ormai sul procinto di accettare la cosaa(avevo circa 3 anni), una mai spiegata mutazione genetica li ha resi di un “amorfo e insulso castano” e per giunta assolutamente lisci (se si eccettua un ricciolo superstite che talvolta spunta sul lato desto della fronte).

    Tasti, il tempo passa questo è vero, ma non sarà qualche capello “fuori tema” o qualche linea in più sul tuo viso ha renderti meno bella di quello che sicuramente sei. Fidati.

    Quanto alla gravità… beh ci sto lavorando :mrgreen:

    Mi piace

  4. tasti said

    @Demone… no, no,c’era “vecchio” davanti a tutto, mai avuto nulla contro i capelli castani… Immagino che tu sappia, dongiovanni, che dire ad una donna di avere un ricciolo ribelle è cosa pericolosa… son vecchiotta, ti salvi solo per questo!
    Io bellissima per scelta esistenziale… 😉
    caro collega, mi par che tra rette finite e forze gravitazionali trascorreremo un’interessante inverno.
    Ti abbraccio caro amico.

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: