Obama e Hillary? …. Yes We Can.


Non l’ho proprio seguita la vicenda e ad un tratto mi chiedo come sia possibile non seguire la vicenda, va bene tutto ma un po’ di attenzione al fatto che potrebbe esserci la prima donna Presidente degli Stati Uniti d’America o il Primo Presidente afro-americano… un po’ di attenzione sarebbe un obbligo.

Così oggi mi interrogo non sul Obama o Hillary, mi interrogo sulla mia disattenzione.

Il sospetto è che ci sono stati talmente tanti avvenimenti a casa nostra tra scandali, dimissioni, sospensioni, elezioni e quant’altro che la politica internazionale è passata in secondo piano… per altro se si vuol alzare un attimo lo sguardo sul mondo ci sarebbero così tante e tali cose di cui dire che in effetti di Obama e Hillary….

Ma è un errore, sono elezioni storiche. E quando mia nipote mi chiederà cosa pensavo quando venne eletto uno dei due io che dirò? Ai cannoli di Cuffaro? Cuffaro chi?

Ma potrei dirle che in realtà la prima Presidente donna non si presentò come la Prima Presidente donna e il Primo Presidente afro-americano non si presentò come il Primo Presidente afro-americano…. credo che questo sia stato determinante allo stimolo della mia distrazione.

Sono riusciti a imporre il silenzio sull’unico fatto che verrà di seguito al loro nome se divenissero Presidente degli Stati Uniti d’America, tipo prolungamento onomastico: Hillary Clinton Prima Presidente Donna USA /Barack Hussein Obama jr. Primo Presidente afro-americano USA.

Lo dico subito: tifo Obama.

Mi chiedo i poteri forti americani chi preferiscono tra una donna e un afroamericano e non ho nessuna esitazione considerato che la donna è Hillary, sponsorizzata da lobby, soprattutto farmaceutiche, ancora moglie di Bill… sarebbe la prima volta che una coppia riesce a scambiarsi la poltrona più importante d’America, sino ad ora l’unica possibilità era per discendenza dinastica, ma i tempi cambiano…

Che sieda Hillary e non Bill sulla poltrona può solo pareggiare col fatto che quando sedeva Bill il sospetto era che fosse Hillary sulla poltrona….nel nome della continuità e che dio benedica l’America.

Obama è la discontinuità. Non sai dove possa portare la discontinuità, se resterà comunque entro i limiti o se sterzerà bruscamente da un lato o l’altro.
E visto che qualcosa a mia nipote dovrò pur dirla…. le dirò che in Italia la faccenda non ebbe un’eco poi particolarmente importante, eravamo presi dai nostri problemi… Napoli era sommersa dalla spazzatura… Roma pure ma senza nemmeno un commissario che si occupasse di avviare la raccolta differenziata… in Sicilia il cannolo diventava un simbolo di appartenenza politica…

Posso andare a votare negli Stati Uniti d’America solo per questa volta?

Song & video, featuring a star cast, by will.i.am of The Black Eyed Peas. Inspired by Barack Obama’s ‘Yes We Can’ speech.

http://www.yeswecansong.com

It was a creed written into the founding documents that declared the destiny of a nation.

Yes we can.

It was whispered by slaves and abolitionists as they blazed a trail toward freedom.

Yes we can.

It was sung by immigrants as they struck out from distant shores and pioneers who pushed westward against an unforgiving wilderness.

Yes we can.

It was the call of workers who organized; women who reached for the ballots; a President who chose the moon as our new frontier; and a King who took us to the mountaintop and pointed the way to the Promised Land.

Yes we can to justice and equality.

Yes we can to opportunity and prosperity.

Yes we can heal this nation.

Yes we can repair this world.

Yes we can.

We know the battle ahead will be long, but always remember that no matter what obstacles stand in our way, nothing can stand in the way of the power of millions of voices calling for change.

We have been told we cannot do this by a chorus of cynics…they will only grow louder and more dissonant ……….. We’ve been asked to pause for a reality check. We’ve been warned against offering the people of this nation false hope.

But in the unlikely story that is America, there has never been anything false about hope.

Now the hopes of the little girl who goes to a crumbling school in Dillon are the same as the dreams of the boy who learns on the streets of LA; we will remember that there is something happening in America; that we are not as divided as our politics suggests; that we are one people; we are one nation; and together, we will begin the next great chapter in the American story with three words that will ring from coast to coast; from sea to shining sea —

Yes. We. Can.

Celebrities featured include: Scarlett Johansson, Tatyana Ali, John Legend, Herbie Hancock, Kate Walsh, Kareem Abdul Jabbar, Adam Rodriquez, Kelly Hu, Adam Rodriquez, Amber Valetta and Nick Cannon

Annunci

5 commenti »

  1. […] The blog of the MSN homepage team put an intriguing blog post on Obama e Hillary? â¦. Yes We Can.Here’s a quick excerpt […]

    Mi piace

  2. Shakib said

    Obama mi piace molto proprio per la discontinuità. Comunque non non ho fiducia in politici in generale e nemmeno in Obama, ma almeno è una faccia diversa.

    A presto.

    Shakib

    Mi piace

  3. tasti said

    @Shakib… poca fiducia pure io, ma quando vien fuori qualcuno che sa dire cose diverse occorre fare uno sforzo e ritrovarla… avessimo un Obama anche in Italia!
    😦

    Mi piace

  4. Stefania said

    Guarda, sinceramente anche io vorrei andare a votare in America….
    Oltretutto, parlando da donna, Obama ha 47 anni ed è un bell’uomo….. Perché noi dobbiamo sempre avere vecchietti di 70 anni, che domani potrebbero anche non esserci più e quindi se ne fregano altamente del paese??

    Mi piace

  5. tasti said

    @Stefania… che essere un bell’uomo non guasta mai… sono d’accordo, ti inserirò nel programma “una moglie per Obama”: stiamo reclutando giovani donne che sposino giovani afroamericani per poter votare Obama a novembre…
    :mrgreen:

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: