Elezioni a rischio: ricorso al Tar


Tre cittadini ricorrono contro la legge elettorale vigente – 18-2-08
E’ incostituzionale e viola la Convenzione europea dei diritti dell’uomo.Elezioni del 13/13 aprile: ricorso al Tar. Oggi tre cittadini elettori, gli avvocati Aldo Bozzi, del foro di Milano, Giuseppe Bozzi, del foro di Roma e Giuseppe Porqueddu, del foro di Brescia hanno proposto ricorso al Tar del Lazio, impugnando i decreti del Presidente della Repubblica con i quali sono state convocati i comizi per l’elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, nella parte in cui danno attuazione alle norme della legge Calderoli che appaiono in più stridente contrasto con i diritti dei cittadini fondamentali dei cittadini e le prerogative costituzionali del Presidente della Repubblica.

I ricorrenti, sulla scia dei rilievi mossi dalla Corte Costituzionale con la sentenza n. 15 del 2008 (ammissiva del referendum elettorale), chiedono che il Tar sollevi la questione di costituzionalità della legge Calderoli con riferimento a tre punti critici:

1) Le liste bloccate che privano l’elettore della possibilità di scegliere le persone che dovrebbero rappresentarlo in Parlamento;

2) L’attribuzione di un premio di maggioranza non subordinato al raggiungimento di alcuna soglia minima;

3) L’indicazione sulla scheda elettorale del candidato premier.

L’impossibilità per gli elettori di scegliere i candidati cambia la natura del Parlamento perché trasforma tutti gli eletti, anziché in rappresentanti del popolo in rappresentanti dei partiti o dei capi politici che li hanno selezionati, comprimendo il principio costituzionale della rappresentativita e della libertà dei parlamentari, che devono esercitare le loro funzioni senza vincolo di mandato. Essa inoltre viola la Convenzione Europea dei diritti dell’uomo (articolo 3 del Protocollo I).

L’attribuzione di un premio di maggioranza, svincolato da ogni soglia minima, altera profondamente la composizione della rappresentanza. Entrambi i sistemi, sia il premio di maggioranza, sia le liste bloccate sono stati adoperati dal fascismo, con la legge Acerbo del 1924 e con la successiva legge del 1928, per espropriare il corpo elettorale della possibilità di compiere delle scelte libere e mortificare il parlamento.

L’indicazione sulla scheda del capo della coalizione candidato alla carico di premier pregiudica le funzioni e la libertà del Capo dello Stato a cui la Costituzione attribuisce il compito di nominare il Presidente del Consiglio dei Ministri.

da Megachip 

Annunci

4 commenti »

  1. puffacchio said

    sarebbe un colpo,
    così grosso che è evidente che non potrà mai scoppiare.
    purtroppo.

    Mi piace

  2. tasti said

    @puffacchio… effettivamente ci sarebbe da ridere…. o da piangere?
    😀

    Mi piace

  3. Loredana said

    Sul mio blog
    http://bastianocuntrari.blogspot.com/
    ho il testo integrale del ricorso e della sentenza di rigetto (27 febbraio u.s.), documenti inviatimi dall’avv. Aldo Bozzi, uno degli estensori.
    Domani si discute l’appello interposto avanti la IV sezione del Consiglio di Stato.
    Io spero che un po’ di polverone si sollevi…

    Mi piace

  4. tasti said

    @Loredana… mille grazie per la segnalazione, interessante, a dir poco, il motivo dell’inammissibilità…

    “Il Tribunale amministrativo regionale per il Lazio, Sede di Roma, Sez. Seconda bis,
    dichiara inammissibile il ricorso indicato in epigrafe per difetto di giurisdizione.”

    Aspettiamo l’appello per le pernacchie.

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: