Cannoli anche per Mastella e Prodi.


Ricapitoliamo:un magistrato fa il suo lavoro e tocca i vertici dello Stato, viene sospeso, trasferito, condannato alla censura e quindi decadono i risultati della sua indagine.

Colpevole “di non adeguata attenzione al rispetto di regole di particolare rilievo” “insufficienti diligenza, correttezza e rispetto della dignita’ delle persone” “le responsbilita’ accertate siano relative a violazioni di norme e disposizioni”
In particolare, la sezione disciplinare dell’organo di autogoverno della magistratura spiega di aver sanzionato De Magistris per la trasmissione degli atti a Salerno dell’inchiesta Poseidone dopo la revoca del fascicolo nei suoi confronti stabilita dall’allora procuratore capo di Catanzaro Mariano Lombardi, perche’ si tratta di una “trasmissione di atti irrituale, effettuata da un magistrato non titolare del procedimento” e che le ragioni addotte da De Magistris “non risultano tali da giustificare l’inosservanza posta in essere, la quale appare evidentemente connotata da gravita’ sia di per se’ sia in ragione dell’importanza del provvedimento adottato e della sue conseguenze. Inoltre, il pm di Catanzaro ha violato la riservatezza di alcune persone “impropriamente nominate” nella motivazione del decreto di perquisizione emesso nell’ambito del procedimento ‘toghe lucane’ nei confronti di tre indagati, tra i quali il procuratore generale di Potenza Vincenzo Tufano: in questo atto, si ricorda nella sentenza redatta dal consigliere Giulio Romano, vengono citati “due magistrati del Tribunale di Potenza, che si ipotizzava avessero una relazione extraconiugale”. AGI News

E il 4 marzo la Procura di Catanzaro chiede l’archiviazione per Clemente Mastella, che con Saladino (principale imputato nell’indagine why not) aveva solo rapporti di amicizia (… mi ricorda Cuffaro: anche lui colpevole solo di non saper scegliere gli amici) e forse assolto anche Prodi, anche lui estraneo al comitato d’affari per la spartizione dei fondi europei…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: