Domenica


Tornerò in Sicilia a giugno e sono già adrenalinica, ricominciare un’altra volta va bene, lo so fare, non importa. E’ la vita che scorre e onde che continuano ad infrangersi e va bene, non importa, a me riempiono i momenti, come fossero anelli di una catenina, ogni cerchio un nuovo mondo esplorato, un nuovo racconto.

Fotografo da ogni angolo l’isola veronese, voglio riportarla su tela, farne tavole per il racconto, è stata… è una magia, non capita spesso di entrare in un mondo magico.

Tornerò in Sicilia e anelo spiaggie di notte, di giorno non ho la più pallida idea di chi sarò… oltre ad una rincozia, ovvio. Non lo so, semplicemente. Un lavoro che non sarà quello per cui ho faticato negli ultimi sette anni, no, gettato via, ogni sacrificio in una nuvoletta di polvere e va bene, io so sempre ricominciare.

Un lavoro, forse, non è nemmeno sicuro-sicuro che troverò un lavoro, non credo stiano aspettando me e i miei occhi severi e duri. Lo so che sono dura, lo so che si fa fatica con tutti i mei principi, con le mie battaglie, con il mio essere intransigente. Il rispetto del confine tra legale ed illegale fa la differenza nelle persone e nelle società ed io sono sempre stata una cacacaz*i, non ci si diventa cacacazz*, ci si nasce, temo.

E va bene, non importa perché la donna dentro lo specchio che mi guarda sorridendo è soddisfatta di quello che ha nel cuore e nella mente, non importa se e cosa e quando e con chi, ci sono i momenti che si allacciano uno con l’altro come anelli di una catenina, e poi… chissà se sarei stata capace di vivere su una strada senza deviazioni, senza cambi di orizzonte, nello stesso panorama. E chissà se smetterò mai di cacciarmi nei guai a causa della mia curiosità.

Sorrido di me, mi voglio bene anche oggi e ho la fortuna enorme di continuare ad amarla questa vita… patetico? Lo sarebbe se non fosse che non è proprio scontato amare la vita quando hai 40 anni e sarai presto disoccupata.

Annunci

4 commenti »

  1. demone said

    … e si, è proprio quel tuo sguardo che sembra attraversarti da parte a parte e che non fa sconti il bello di te. Del resto è proprio quando si è più in difficoltà che i principi diventano fondamentali, ci aiutano a restare noi stessi, a non svenderci, a mantenere il rispetto per “l’immagine allo specchio”.

    Che ammiro molto il tuo approccio alla vita, ormai lo avrai capito e nonostante ciò mi sorprende sempre il rigore con cui guardi al mondo, lo stesso che applichi a te stessa… Qualità mica da poco questa 🙂

    Dipingilo con cura quel quadro, è un pezzo di te che ti accompagnerà ovunque in beffa alle distanze che in fin dei conti sono ben poca cosa.

    Mi piace

  2. tasti said

    @Demone… felice di leggerti,
    eeeeeperò il mio approccio alla vita spesso fa acqua da tutte le parti… fortuna che sono un’acquatica e la cosa non mi turba!!!
    nessuna distanza quando custodisci nel cuore momenti e persone, vale per tutti i momenti preziosi che ci sono stati dati da vivere.
    Avanti tutta! lo sforzo maggiore è alzarsi e fare i primi passi, poi ritorna la voglia di andare
    😀

    Mi piace

  3. mononoke said

    che fatica però……………… mannaggiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    poi le foto di quei quadri dovranno essere regalati vero? abbracci

    Mi piace

  4. tasti said

    @Mononoke… faticosissimo. regalare le foto dei quadri… non è che adesso ti aspetti opere d’arte, vero? dipingo come scrivo…. e non è un vanto…
    😀

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: