voto… non voto…. voto…non voto


gerbera - fiore

Sono in crisi: ho letto i dieci punti di io voto libero, la mia decisione di non votare è incrinatissima dal punto 10.

Su 10 punti 9 mi confermano che non dovrei votare: non esiste qualcuno che possa sopravvivere ai primi 9 punti… poi ti arriva il 10: se anche non hai trovato nessuno da votare… vota lo stesso, meglio il meno peggio al peggio.

Va bene, immagino di votare e per le amministrative non avrei avuto problemi: avrei votato le liste civiche di Grillo, probabilmente.

Ci sono fondati dubbi sulla mafiosità dello stato italiano. Una delle mie? Ebbene sì: una delle mie e, come tutte le mie, messe qui a disposizione di tutti, spudoratamente e senza vergogna. Dire che ci sono fondati dubbi sulla mafiosità dello Stato Italiano è l’equivalente di dire che ci sono fondati dubbi sulla Regione Sicilia, non tutti sono mafiosi, ma il sistema “Regione” è governato dalla mafia. Da cui discende tutto.

Per le amministrative occhio a chi votate. E’ da lì che partono gli inciuci.

E per le nazionali che si fa? si vota in un sistema blindato di finta democrazia per schieramenti politici che sono legati alle organizzazioni criminali o non si vota e questi continuano a svenderci alle mafie?

Una cosa è non avere rappresentanza politica, altra cosa è avere uno stato mafioso.

Ci fossero le preferenze… e non ci sono, no, nessuna preferenza, pacchetto unico, non decido io a chi va il mio voto.

…. dare il mio voto ad un partito tipo “impotenti esistenzialisti”????

KI MINKIA VOTO?????

riflettiamo: antimafia, come si fa antimafia? Non si vota per schieramenti inquinati… ah bé.

PdL? lasciamo perdere. PD? chiedete a De Magistris. Casini e Cuffaro con lo slogan “cannoli per tutti”? Sinistra Arcobaleno… no, Sinistra Arcobaleno non può essere il meno peggio.

Mi va a fare l’inciucio con il PD se solo ne ha occasione, pronto a disconoscere ogni cosa in nome delle responsabilità di governo! Continuano a dire “è Walter che non ci ha voluti e se nò noi nemmeno ci pensavano di dissociarci da Walter”

Ha fatto le liste, non esenti da critiche ma liste. L’antimafia è presente nelle liste della sinistra arcobaleno.

Devo riflettere.
Qual è la priorità in uno stato di mafia? Combattere la mafia. Ripulire il sistema, segnare i confini, denunciare le ambiguità, pretendere PRETENDERE trasparenza. Togliere dal potere politico i collusi.

Ma come ci si può fidare della Sinistra Arcobaleno? Non è un arcobaleno vero, è di cartone, lo hanno attaccato ad una parete finta, non hanno nemmeno fatto lo sforzo di riscrivere i discorsi elettorali: hanno preso quelli di 25 anni fa, ascoltateli con attenzione che sono pezzi storici, dopo il 15 aprile col cavolo che li risentiremo di nuovo!

E però c’è un po’ di antimafia insieme a questi orfani di Walter.

E l’antimafia è garanzia di qualcosa: lotte per un parlamento pulito, per la difesa dei poteri della magistratura, accesso a documenti e possibilità di controllo e di denuncia.

Ma…. il capolista veneto è Paolo Ferrero, ministro delle politiche sociali nel Governo Prodi.

Sintesi: tutte le sfighe a me.

Paolo Ferraro è stato indagato per abuso d’ufficio nell’ambito dell’esercizio delle sue funzioni di Ministro…. qualcuno sa nulla della sentenza? Procura di Roma: assolto o condannato?
I fatti: ha messo nella consulta nazionale per le tossicodipendenze un’ex terrorista connannata a 12 anni di carcere per omicidio (politico). Pena scontata, riabilitata ma interdetta per sempre ai pubblici uffici.

Il ministro Paolo Ferraro ha pensato che si poteva fare un’eccezione? Per persona di provate competenze, non metto in dubbio, resta il fatto che era interdetta dai pubblici uffici. E che potrebbe offendere parecchia gente che si facciano certe eccezioni: non tutti hanno un bel ricordo della lotta armata degli anni ’70.

Sollevazione da destra e da sinistra, gran polverone tra chi “non si perdona mai” e chi “si può sempre ricominciare”. Ma il punto non è questo.

Il punto è credere di poter agire al di sopra della legge quando si arriva ai piani alti. E non mi importa se è per persona di comprovata competenza: onestà vuole che si agisca in modo nettamente opposto: si va in Parlamento e si dice: “vorrei usare le competenze di tizio ma la legge me lo impedisce, è una legge giusta?”

Non so il nostro parlamento, io però ti avrei risposto che se si commettono reati politici efferati non importa il colore, l’ideologia, la vicinanza ideologica. O colpire un avversario politico con l’eliminazione fisica di un suo componente lo mettiamo tra i reati che non comportano l’interdizione dai pubblici uffici? Un paio di cannoli e non ci pensiamo più?

Cara Sinistra Arcobaleno: io non ce la fo a votare Ferrero.

Quindi anche volendo….

Annunci

6 commenti »

  1. Mariottola said

    continua a pensarci, a informarti, e poi fai secondo coscienza. io sono arrivata a questa sola e unica conclusione.
    ti abbraccio
    M

    Mi piace

  2. tasti said

    @Mariottola… sono certa che entrambe abbiamo sempre fatto secondo coscienza…
    e in coscienza nulla ancora mi ha fatto cambiare idea.
    abbraccio.

    Mi piace

  3. Benedetta said

    A TUTTI QUELLI CHE VOGLIONO VOTARE SCHEDA NULLA O BIANCA PERCHÈ NON RAPPRESENTATI DA NESSUNO: Così facendo, in realtà, favorirete il partito con più voti. INFATTI (vedere REGOLAMENTI PER IL CALCOLO DEL PREMIO DI MAGGIOTRANZA!!) anche i voti bianchi o nulli entrano nel calcolo del premio di maggioranza, favorendo, in direttamente chi ha preso più voti.
    ABBIAMO UNA ARMA LEGALE E LETALE CONTRO QUESTA LEGGE INFAME! ECCO I RIFERIMENTI LEGALI!
    Tutto si basa su un’uso “PUNTIGLIOSO” della legge: D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 – Art. 104
    Il segretario dell’Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000. Illustro nei dettagli il sistema DA USARE, che è già stato indicato da altri (sebiana emme 10.02.08 14:59 – Post: “IL SILENZIO ASSENSO DI SKY”)
    1) ANDARE A VOTARE, PRESENTARSI CON I DOCUMENTI + TESSERA ELETTORALE E FARSI VIDIMARE LA SCHEDA
    2)ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA (DOPO VIDIMATA), dicendo: “Rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato!”
    3)PRETENDERE CHE VENGA VERBALIZZATO IL RIFIUTO DELLA SCHEDA
    4)ESERCITARE IL PROPRIO DIRITTO DI AGGIUGERE, IN CALCE AL VERBALE,

    UN COMMENTO CHE GIUSTIFICHI IL RIFIUTO (ad esempio, ma ognuno decida il suo motivo: “Nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta”)(D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 – Art. 104, GIÀ citato)
    COSì FACENDO NON VOTERETE, ED EVITERETE CHE IL VOTO,NULLO O BIANCO, SIA CONTEGGIATO COME QUOTA PREMIO PER IL PARTITO CON PIù VOTI
    Se facciamo così in tanti INTASEREMO I SEGGI, E L’INFORMAZIONE SERVA DOVRÀ PARLARNE Questa è la PRIMA AZIONE LEGALE e DI PROTESTA CONTRO L’INFAME LEGGE ELETTORALE!!

    ASTENSIONISMO ATTIVO
    Trasmetto il commento ricevuto da un presidente di seggio.
    Il rifiuto a votare è prevista dalla nostra legge ancora in vigore, legge (più di una in verità con relativi regolamenti e varie) che regolamenta ciò che è consentito fare e non fare. Ho appena riletto gli opuscoli che vengonoforniti ai presidenti di seggio all’atto delle presa in possesso del seggio stesso.
    Il rifiuto al voto fra l’altro rappresenta la bestia nera non solo per i presidenti di seggio, ma soprattutto per il segretario che deve compilare in triplice copia i verbali , indipendentemente poi dalla nota a verbale da parte dell’elettore. Mediamente si perde dalla mezz’ora (per isegretari più sgamati) all’ora buona, e se questo viene fatto durante l’ora di punta (prima dell’ora di pranzo e prima dell’ora di cena), si capisce bene che questo comporta un bel casino, con i santi che scendono dal paradiso da parte dei presidenti e segretari di seggio.
    Dal punto di vista politico è sicuramente molto ma molto più significante e rilevante rispetto sia alle schede nulle( al quale si dà il valore di chi non sa votare) sia delle schede bianche valore di chi non sa decidere) che al non andare a votare (che addirittura scompare nell’oblio)
    Il rifiuto al voto può diventare quindi una risposta politica molto forte, ma ancora una volta senza nessun risvolto pratico immediato, ma solo simbolico. A patto però che questa sia una risposta di massa. Se si raggiungesse una percentuale del 4-5 %. degli aventi diritto è un discorso se dovesse avere solo un 0,0000xx% , nessuno lo considererebbe. Altro discorso però che chi lo dovesse praticare deve sapere che dovrà essere molto determinato e forte, perché le azioni per scoraggiarlo saranno molto ma molto forti non solo da parte del presidente di seggio, ma anche da parte dell’incaricato sindaco, il quale di solito(in questi casi) si fa accompagnare o da un vigile o da un rappresentante della forza pubblica.

    Mi piace

  4. tasti said

    @Benedetta… cerco riscontri e eventualmente pubblicizzo, grazie.

    Mi piace

  5. Ziotony said

    ma se faccio così mi possono arrestare?
    perchè l’incaricato del sindaco dovrebbe venire con il vigile?
    Sto commettendo un reato?

    Mi piace

  6. tasti said

    @ziotony… benvenuto, non ti arresta nessuno se non strappi la scheda o non intralci le operazioni di voto, ma il Presidente di Seggio non è tenuto a verbalizzare opinioni o dissensi politici. Il funzionario di polizia generalmente notifica i protesti sulla conduzione dell’ufficio elettorale, quindi in realtà saresti tu che dovresti chianarlo, ma visto che non vuoi reclamare sulla conduzione dell’ufficio… la cosa si complica.
    C’è il reato di intralcio alle operazioni di voto, art.44, a cui i Presidenti di seggio possono appellarsi. Ma in realtà credo che verrà diramata una circolare per istruirli, com’è stato fatto per un referendum del 2002. So che sono noiosa ma ci sono altri post sull’argomento, leggiteli prima di decidere.
    presidente-di-seggio-verbalizzi
    eastensione-attiva e rifiuto-della-sheda-attenti

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: