mi si sono ristrette le giornate.


Sicilia, Agrigento, Zingarello… eccomi, adesso queste sono le mie nuove coordinate geografiche, meno di duecentometri sopra il livello del mare, circa un chilometro dal bagnasciuga, un orizzonte azzurro che si apre a ventaglio da un’insenatura che accoglie due correnti opposte, magnifici scontri di onde.

Non lo so, dai sorrisi dei nipotini che ancora non sono sazi di abbracci e domandano se davvero non andrò mai più via a mio padre, dalle stanze sempre sottosopra alla sensazione di vivere in un continuo stato di emergenza, lo sguardo alla città che si è svuotata di giovani e di sogni, di speranze, l’arroganza del potere e l’ignoranza che avanza.

Non lo so, i progetti di un altro futuro ancora, passare da una delle città più ricche d’italia a una delle più povere e si vede, si vede perchè c’è tutta la luce che serve a mostrare ogni rammento, ogni mancanza, ogni omissione.

Guardo con occhi innamorati, lo so, vedo la sconvolgente bellezza dei colori delle colline, tenacemente attaccate a qualche schizzo di verde decisamente fuori stagione, lo strano profilo costellato di pale eoliche e i riflessi acquatici delle serre. Non si può certo dire che il paesaggio non sia mutato negli anni.

Non lo so, come se dovessi ritrovare il modo di rapportarmi coi luoghi in cui mi muovo, come se dovessi imparare di nuovo a camminare, abituare gli occhi alla luce e cercare di non restare incantata dai colori. Ricordare i ritmi, la lentezza dei gesti, non farmi prendere dall’ansia di voler sistemare tutto subito ché tutto non sarà possibile sistemarlo e meno che mai subito.

Ricordi vecchi che ritornano e nuovi ricordi che trovano posto, strane danze di pensieri, volti e affetti lasciati e altri ritrovati. Preoccupazioni tante e tanti sorrisi, approccio filosofico e senso della vita che finché ce n’è va tutto bene, i piccoli crescono e i vecchi invecchiano ed io ho già indossato l’oro di berlino per non passare inosservata…

Non lo so, m’è preso così.

E di nuovo mi sveglio bellissima.

Annunci

9 commenti »

  1. Ben arrivata, cara!

    Ti invidio un po’, calata con tutto il tuo essere e i tuo sentire tra le dolci colline, a due passi dal mare, che immagino come non se ne vedono di eguali…

    E sì, fatti cullare da tutto ciò che ami e che ti circonda in un abbraccio!

    E sì, svegliati bellissima per tutti i giorni a venire!

    Ti abbraccio forte forte.

    Mi piace

  2. Bellissima come la tua terra.
    Un abbraccio forte.

    Mi piace

  3. demone said

    quindi debbo spostare la puntina gialla dal Veneto alla Sicilia… dovrò cambiare scenario quando contestualizzo i tuoi scritti… c’è di buono che il paesaggio mi è un po’ più familiare…

    Ci vuole un po’ per risentirsi a casa, anche quando… si è a casa. Ma è solo questione di tempo e poi con tutto quel movimento che hai attorno…

    Mi piace

  4. bigbruno said

    Gran bel post… cara Tasti! A me, da sempre circondato dalle montagne, pare quasi di sentire il canto del tuo mare! Un ciao grande, bb.

    Mi piace

  5. tasti said

    @bastian cuntrari…
    abbraccio te e presto tornerò a regime…
    solo qualche altro giorno di coccole!

    😉

    @filosofessa… terra bellissima, concordo, e svegliarmi bellissima è inevitabile con tutto l’amore che mi circonda!

    😀

    @Demone… cambio di cornice e nonostante i grandi affetti che mi hanno accompagnata negli anni veronesi… MARE! ARIA! SOLE! CASA! e personcine piccole piccole che si arrampicano per riempirmi di baci!!!!

    abbraccio anche a te
    😀

    @BB… come il canto delle sirene m’incatena… ed è bellissimo perdersi in questo incantesimo…
    😀
    abbraccio grande, grande B!

    Mi piace

  6. annina said

    ciao zia… e futura zia…ci manchi tantissimo……a presto le foto con la pancia..un mega abbraccio.

    Mi piace

  7. tasti said

    @Annina… vorrei poter stare lì e insieme qui, vorrei poter esserti vicina in un momento così bello, vorrei avere un teletrasporto e passare in un attimo da un affetto all’altro, ma tutto quello che posso è solo sentirmi una donna fortunata per aver trovato una seconda famiglia, per aver due luoghi pieni di ricordi importanti, due posti dove sentirmi a casa. ti abbraccio forte mentre aspetto le foto!!!!
    😀

    Mi piace

  8. mononoke said

    sei sempre stata bellissima… ma ci rivoleva il sole di casa perchè tu lo vedessi… baci abbronzati

    Mi piace

  9. tasti said

    @Mononoke… bellissima mmmhhhhh… sempre sempre nooooo…. alcune volte proprio non va…. ancora, ad esempio, vengo malissimo in foto ed ogni tanto penso che se vengo sempre malissimo in foto devo rassegnarmi: sono io quell’orrore lì! nnnnghééééééééééééééééé
    😉

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: