caro diario,


… è che mi mancate, mi manca l’isola, so che può sembrare snob ma mi manca anche la qualità delle persone, non che non ce ne siano anche qui ma ancora non le ho incontrate quelle persone che sono avanti, che ti spingono in avanti, che non siano umiliate da una realtà che ritengono di non poter cambiare, persone che non ci credono più. Mi mancate, mi manca il vostro essere nel mondo, rendere vicine le realtà che pure indossiamo, che beviamo, che sfruttiamo, rendere loro giustizia anche solo così, avvicinandole.

Mi mancate e non riesco ancora ad immergermi nella mia terra martoriata, bello guardare il mondo da una città ricca, dove trovare lavoro dipende solo dalle tue capacità, dalla tua volontà, bello guardare il mondo dall’alto.

Qui è come essere scesa di qualche scalino, dentro il problema, qui siamo paese di frontiera, di sottosviluppo, di diritti negati, di povertà che si vede e si tocca.

Ed è difficile recuperare le giuste distanze, sentire di nuovo addosso, a pelle, che la mafia è dentro ogni tuo gesto, ogni tua giornata, che le assenze dello Stato sono colpose, gravi, qui è come essere nella parte malata di questo nostro paese e di questo grande errore che è la logica del profitto, del più forte, del più crudele.

Vivere sulla propria pelle la sensazione che non c’è più futuro possibile, paesi che si svuotano, famiglie che si spezzano, che si spargono nel mondo, genitori che spingono lontano da sé i figli, che restano soli a custodire ricordi.

Mi mancate, mi manca l’isola, persino Kiki, nessun rimpianto ma una costante mancanza di tutte voi.

Vi abbraccio forte.

Annunci

3 commenti »

  1. Mariottola said

    E a noi manchi te, cara Tasti. Manca il tuo essere VERAMENTE di frontiera, con il cuore e lo stomaco, e non solo qualche ora al giorno o nei pensieri. Ci manca la tua leggerezza e lungimiranza, ora che siamo un po’ più grandi, e come spesso accade, ci diciamo “aveva ragione Tasti!” su mille cose.
    Ma la mancanza spinge ad esserci più vicini, anche a tanti chilometri di distanza, perché l’affetto, quello vero, non è mai lontano, e non ha bisogno di frasi di senso compiuto.’bbraccione

    Mi piace

  2. annina said

    lo sapevo….ma per tirarti un po’ su e per farti fare 4 risate sul mio rincitrullimento ti ho spedito diverse foto sulla mail privata….a presto

    Mi piace

  3. tasti said

    @Mariottola… è la fase in cui posso liberamente parlare della mia esperienza veronese… è trascorso quel po’ di tempo che occorreva per prendere le distanze dal dolore della separazione… piano piano si addolcisce e diventa ricordi, importantissimi, carissimi, ricordi. Vivi, ovvio.
    E sull’avere ragione… mi manca il confronto, certo, ma mi manca tutto quello che imparavo da voi, lo stimolo quotidiano che mi avete sempre offerto, la sensazione che fintanto che ci sono persone come voi c’è speranza per tutti. La vostra onestà intellettuale, merce rara, il cuore, l’entusiasmo. Avere avuto la vostra amicizia è motivo di vanto per me, uno di quei tasselli che ancora mancavano tra le mie esperienze e a cui voi avete egregiamente posto rimedio!
    In particolare ogni giorno continuo un immaginario colloquio con… Barbie (ché insomma così ci capiamo ma non glielo dire che l’ho chiamata Barbie!)e sulla sua ricerca di senso. Ogni giorno trovo una nuova risposta, mi piacerebbe ne avesse trovata una tutta sua anche lei.

    & Annina… è che sono una donna fortunata nel campo dell’amicizia, poi faccio pena nel mantenere i contatti ma sono legami che dureranno negli anni e che superano facilmente la mia cronica incapacità a comunicare a distanza! Verona mi ha regalato così tante donne che adesso sarebbe anche ora di ricominciare a far entrare qualche uomo nella mia vita! L’isola, la nostra isola, è stato davvero un momento magico.
    La culla è semplicemente quella che avrei scelto anch’io, bellissima, ma le scarpette… ne voglio un paio ricordoooo, ricordaaaa!!!!!
    ti voglio bene, ma tanto.

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: