Inferno ad Agrigento.


A Lampedusa si muore ingoiando lamette spezzate.
Si muore impiccandosi.
O almeno si tenta di morire perché non c’è altro da fare, lo capisco, lo farei anch’io.
A Lampedusa si muore perché muore la speranza e nessuno sopravvive al lutto.
Si muore perché non ci sono fratelli.
Perché ci sono pistole e sbarre e tornatene a casa tua.
Si muore perché qui non ti vogliamo.
Si muore perché ci sono i limiti al numero di bestie che ci necessitano nei campi, nelle fabbriche, dentro le nostre case.
Perché dopo aver lasciato ed essere sopravvissuto all’inferno scopri di essere arrivato in un posto peggiore.
Allora è inutile restare vivo, scoprire che quel mare che ti ha inghiottito, te, la tua famiglia, i tuoi risparmi, si può sor vo la re. In poco meno di un ora. Gratis. In senso inverso. Ci pensano le istituzioni a riprenderti e ricacciarti via, indietro, nella vita da cui sei scappato sfidando il mare.
A Lampedusa si muore, si inghiottono bulloni e lamette spezzate, ci si impicca con le lenzuola ed io lo capisco, capisco che si possa morire quando il tuo vivere diventa illegale, non autorizzato.
Alla tv sentirete che ad Agrigento c’è la Sagra del Mandorlo in Fiore e non è vero: ad Agrigento oggi si muore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Dolci, bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: