il sindacato


Per far nascere un sindacato sono necessari
i lavoratori
il lavoro
il datore di lavoro.
E un motivo, un buon motivo.
Il motivo buono è che non ci sono le idee chiare su chi sia e cosa faccia questo particolare lavoratore. C’è chi dice questo questo e quest’altro e chi dice questo si e quell’altro no.
E visto che io sono una lavoratrice solerte voglio che mi si dica chi sono e cosa faccio e se nessuno lo sa… faccio il sindacato.
Fatto il sindacato il datore di lavoro dice che il sindacato è un arricchimento per la società e plaude.
Fatto il sindacato si deve fare il lavoratore. Tipo definirsi. Si chiama “profilo professionale”. Ci studiamo su, ci guardiamo intorno e la cosa non è semplice, va fatto lo studio.
Il datore di lavoro è sempre lì felice dell’arricchimento della società. Ma i lavoratori che non hanno crisi di identità, che sanno chi sono, loro no, loro non sono felici.
La felicità per altro non è cosa né afferrabile né durevole.
Viaggio nel tempo e i crumini sono davanti ai portoni della fabbrica e hanno manganelli e mazze e urlano che loro non hanno bisogno del sindacato perché loro sanno chi sono e del profilo professionale gliene frega niente, così come definire standard o mansioni o ruoli. E il padrone è felice perché il sindacato è un arricchimento per la società e i lavoratori che si fan guerra tra loro sono un arricchimento per lui.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Dolci, bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: