Agrigento: disabili & delibere


tamburo con bacchette

Rullo di tamburo:  da giorno 5 Ottobre  c’è  La   Delibera   –    che chiameremo la Nuova Delibera   –   che sostituisce la   delibera    –    che chiameremo la Vecchia Delibera   –     per  l’ Accreditamento  degli  enti gestori il servizio di  assistenza scolastica ai disabili sensoriali.

La Vecchia Delibera (Delibera di Giunta n.35  del 14 giugno 2010) poneva un limite numerico agli utenti assistibili da ogni singola cooperativa: n° 25 per ciascuno, yuppidoo, lavoro per almeno 20 cooperative sul territorio agrigentino. Invece che per le solite Due.

Facciamo nomi e cognomi ché ci capiamo meglio: Unione Italiana Ciechi sezione di Agrigento e La Città del Sole Coop Soc di Catania. Nel 2008 erano un’Associazione Temporane a di Impresa, il Presidente dell’una, Prof. Morreale, il Presidente dell’altra Avv.  Novello, oggi consigliere regionale dell’Unione Italiana Ciechi.

C’è da fare un importantissima premessa: sono le famiglie che scelgono a quale cooperativa affidare il proprio figlio, se le due cooperative detengono il 90 % del servizio significa che il 90% delle famiglie le scelgono liberamente .
Che poi le famiglie dei ragazzi sordi scelgano per i propri figli di fare riferimento ad una cooperativa gestita dai ciechi son cose che sfuggono all’umana comprensione, ne prendiamo atto e non indaghiamo oltre… anzi sì, nel prossimo post spiegheremo i meccanismi della “libertà di scelta” delle famiglie agrigentine.

La Vecchia Delibera motivava tra le criticità della gestione le lamentele dei genitori.

La Vecchia Delibera è stata però impugnata dalle Due Cooperative con un ricorso al TAR Sicilia che pare ma non è certo, si sia espresso con una pronuncia che nega il carattere di urgenza alla questione e asserirebbe che il numero di 25 va rispettato per tipologia di servizio, seppure le cooperative possano iscriversi alle tre sezioni di servizio di fatto potendo gestire 25 utenti sordi a scuola, 25 utenti sordi a casa e 25 utenti ciechi a casa.

Da allora si attende la decisione della Provincia, ché uno si aspetta sia “nel frattempo cominciamo poi si vede”…. Invece il servizio tarda, la Provincia tace, le lavoratrici vengono tutte licenziate, le famiglie scelgono se appoggiare o non appoggiare le Due Cooperative, le lavoratrici fanno vertenza per licenziamento illeggittimo, le volontarie iniziano il servizio nei casi in cui le genitrici (questo è un mondo molto femminile…) premono perché il ragazzo non venga trascurato, le assistenti alla comunicazione lapidano le volontarie, le volontarie lapidano i dirigenti scolastici che non accettano il volontariato, i bidelli telefonano alle genitrici per far restare il figlio a casa ché non c’è l’insegnante di sostegno e nemmeno l’assistente alla comunicazione, le mamme telefonano alle associazioni di volontariato e si rifiutano di rilasciare interviste ché poi mio figlio deve restarci lì dentro, i ragazzi cominciano a soffrire della mancanza dell’assitente alla comunicazione e accumulano ritardi, i 10 della scuola elementare diventano una sfilza di 5 e 6, i 6 delle superiori diventano una fila ben ordinata di impreparati.

Il sistema dell’accreditamento ha creato guasti profondi in un settore di delicata gestione, e i lavoratori del settore, quelli che giornalmente fanno i conti con la dura realtà della disapplicazione della Legge 104 e della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità, quelli pagati  8euroe64centesimi l’ora  a fronte di un impegno di spesa di 17,98 euro da parte della Provincia Regionale di Agrigento, questi lavoratori vanno ascoltati e riconosciuti e tutelati. Magari proprio in tempi di Delibere… prima, però, di deliberare.

E messi dalla politica, dalle cooperative, dalle famiglie e dalle scuole in condizione di lavorare serenamente.

2 commenti »

  1. tasti said

    post pubblicato su Lavalledeitempli.net

    http://www.lavalledeitempli.net/2010/10/09/disabili-delibere/

    Mi piace

  2. […] già stato fatto tutto in fretta e furia: delibera provvisoria, avviso pubblico e 10 giorni di tempo per presentare la documentazione per accreditarsi, e va bene, […]

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: