Lingua Italiana dei Segni. 14 ottobre. Agrigento c’è.


All’appuntamento dell’Ente Nazionale Sordi è venuto chi ha potuto, considerato che si tratta di un giorno feriale. Rappresentanze di sordi, familiari di sordi, operatori. Lì a ridere e segnare, uniti dalla lingua più bella del mondo: la lingua dei segni.

Cinzia viene per la prima volta con noi, ha paura, è intimidita e per una volta è lei, udente, che deve scontrarsi con l’isolamento di chi non conosce i modi della comunicazione; l’aiutiamo, le presentiamo qualche sordo, la prendiamo in giro con affetto e nei suoi occhi la determinazione ad imparare, a non sentirsi più esclusa.

Ho iniziato lo studio di questa lingua dopo i 40 anni e con tutta la mia buona volontà sarò sempre una segnante da perdonare, anche se tra tutte le lingue straniere studiate quella dei segni è l’unica con la quale riesco davvero a comunicare con i madrelingua. Immagino sia perché i sordi leggono anche il labiale e i miei segni… in realtà sono solo un appoggio se non un mero esercizio a cui, con pazienza e disponibilità, i sordi mi fanno accedere. leggo i segni “tranquilla”, “piano piano”, “si vede tu volontà” e quando segnano “volontà” il segno è lento, morbido, come il timbro di una voce che ti rassicura ed è un’emozione strana riuscire a sentire il timbro di una voce segnata, l’anima che si intravede dalle mani e, attraverso gli occhi, arriva al cuore.

Comunico. E mi sforzo di imparare e comunicare nel rispetto dell’identità altrui, i volti si illuminano, i giovani sordi e gli anziani sono felici di guardarci e confrontarsi con noi, con questo nuovo esercito di persone che desidera comunicare.
Si è già capovolto il mondo e noi udenti impacciati, ignoranti, timorosi cerchiamo approvazione, vogliamo dire, qualunque cosa, ma che sia l’inizio di un dialogo tra me e te, non un sordo qualunque con cui segnare, una persona da conoscere.

Antonella ha il cuore grande dei volontari, trattiene la commozione, sa che non è lì solo per incontrare persone ma anche per lottare contro una discriminazione che ha radici nella storia dei secoli, siamo vicini a vincere, siamo vicini a abbattere i muri dell’isolamento, serve però l’aiuto di ciascuno di noi, anche di chi non ha mai pensato a come sia difficile essere sordo in ogni istante della giornata, 24 ore su 24, in un mondo a misura di udente.

Iniziano i racconti segnati, R. diventata sorda a 5 anni, in un istituto non italiano ha imparato di nascosto i segni, gli insegnanti le trattenevano le mani, doveva usare la voce. Un anziano ricorda lo stesso trattamento ricevuto in istituto, segnano, le mani trattengono la velocità, sanno di dover segnare piano piano per darci possibilità di capire, segnano di anni lontani e difficili, di imposizioni, i racconti finiscono tutti con un pensiero per i bambini sordi, che vengano risparmiati da tutto quello che hanno sofferto loro.

14 ottobre 2010, ad Agrigento la lingua dei segni è già una realtà condivisa.
Che il Parlamento Italiano adesso ne prenda atto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Dolci, bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: