In Italia.


Stavo scrivendo un post ironico e divertente (a mio parere) ma anche cattivo, crudele (sempre a mio parere) poi però… m’è scesa una nuvola di tristezza infinita.
La causa è l’articolo apparso su Superabile –Lis, “ecco perché quel testo non va”: le ragioni del Comitato disabili uditivi-un articolo veramente insensibile, anacronistico, crudele. Non perché dica la verità, no. Solo perché mostra un Italia che fa vergognare, fatta di egoismi, disconoscimento dell’altro, guerra per la tutela del proprio orticello, dei propri benefici acquisiti, disprezzo per il diverso da te.
Un Italia capace di dire insieme che è superiore al resto del mondo e usare questa affermazione per negare dei diritti dichiarati inviolabili dal resto del mondo.
Niente umorismo, niente ironia. Solo tristezza.
L’offesa terribile di sentirsi negare l’esistenza stessa, i sordi segnanti sarebbero un gruppetto di individui comunque destinati all’estinzione, i miei giovani amici sordi si rassegnino a dover andar via dall’Italia, finalmente normalizzati almeno in questo: anche i loro cervelli, la loro intelligenza, la loro sensibilità in fuga da questo brutto paese.
Come migliaia di giovani udenti.

E i figli dei Genitori e familiari disabili uditivi? Quanto si sentono fieri adesso dei loro genitori? Perché vi sarà passato per la testa che potevate essere voi al posto di questi giovani sordi segnanti. Cosa pensate dei vostri genitori adesso?

Annunci

4 commenti »

  1. Raoul said

    Non devi preoccuparti. Perchè il Comitato Ristretto troverà una soluzione bipartisan.
    Quindi tranquilla….. non scrivere questi post che fai piangere pure me….

    Mi piace

  2. uno delle migliaia di invisibili said

    >E i figli dei Genitori e familiari disabili uditivi? Quanto si sentono fieri adesso dei >loro genitori? Perché vi sarà passato per la testa che potevate essere voi al posto >di questi giovani sordi segnanti. Cosa pensate dei vostri genitori adesso?

    bè, io ringrazio sempre di aver avuto una educazione oralista al 100%.

    Saluti,
    un sordo profondo al 100%

    Mi piace

  3. tasti said

    @Raoul… tranquilla nemmeno un poco: la pdl tornerà al Senato. Da qualche giorno sono in ospedale per assistere il mio papà. Ieri ho incontrato tre giovani sordi al Pronto Soccorso, nonostante la fretta e la situazione… sempre meraviglioso l’espressione di chi incontra un udente che sa segnare. Senza bisogno di aiuto, non per fare da “interprete” e “appagare il bisogno di fare del bene”… no, solo due chiacchiere al Pronto Soccorso. Con la Lingua dei Segni.
    Un caro abbraccio.

    Mi piace

  4. tasti said

    @uno delle migliaia… invisibili non certo ai miei occhi, se hai letto questo blog io non sono contro l’oralismo, seppure sostengo la proposta di legge per il riconoscimento della Lingua dei Segni come lingua di minoranza linguistica.
    Non ho mai scritto da nessuna parte che i genitori dei bambini sordi fanno un errore con la scelta oralista. Mi chiedo però perché si debba impedire un altra scelta, perché si debba disconoscere una comunità e una lingua.
    Se i tuoi genitori avessero fatto un altra scelta? Se fosse stato impossibile, per qualsivoglia motivo, educarti all’oralismo?
    fai di tutto per non pensarci o riesci a porti il problema di quale sarebbe stata la tua opinione in quel caso?

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: