Provincia di Agrigento: disabilità e ottusità.


Di confortante c’è che è un ottusità diffusa a livello nazionale, ottusità che sta facendo fare passi da gigante nella direzione opposta a quella che da sempre contraddistingue il nostro Paese in tema di disabilità e integrazione.

L’ottusità è data dal non capire, perché a spiegarlo ci siamo messi in tanti, ma è evidente che non c’è la capacità a comprendere che gli interventi effettuati in età scolare su tutte le disabilità portano ad una riduzione dei costi sociali delle disabilità stesse.

E di ottusità si deve continuare a parlare se si ritiene di poter effettuare integrazione e rieducazione con il calcolo degli spiccioli rimasti dopo aver approntato di tutto e di più: fiere, spettacoli, aereoporti.

A non saper guardare al futuro ci si trova esattamente dove siamo: una società mal governata, una società che sta per implodere al meglio o in cui, al peggio, esploderanno le giuste istanze di chi non ha né futuro né presente.

Allora ridiscutiamo il tutto e cerchiamo antiche soluzioni: aule ghetto, istituti speciali, costi fissi per il mantenimento in loco di persone riuscite male. Con un gran lavoro di inutile assistenza.

Oppure rendiamoci conto che iniziare i servizi di assistenza per i disabili sensoriali a dicembre significa, di fatto, escluderli dal diritto all’istruzione. Inutile che fior di professionisti in équipe organizzino piani educativi individualizzati che nessuno potrà mai applicare, inutile far seguire programmazioni curriculari se poi nessuno garantisce gli strumenti per il loro pieno svolgimento.

Inutile la ratifica della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità e inutile l’ICF-CY, classificazione internazionale del funzionamento per bambini con disabilità che chiara chiara dice di non restare, ottusamente, fermi al danno organico, ma valutare tutte le componenti del funzionamento della persona, di non parlare di handicap ma di partecipazione, di attività.

Inutile perdita di tempo per intellettuali del settore.

La realtà sono i soldi non destinati.

La realtà sono scelte politiche che vanno in altre direzioni.

La realtà sono famiglie e operatori che si scontrano con quegli occhi colmi di domande e rassegnazione.

La realtà sono le Cooperative Sociali che non coprono i costi per interventi mirati, efficaci ed efficienti.

La realtà sono i lavoratori che credono nel loro lavoro che non hanno avuto nemmeno l’onore di un riconoscimento legislativo perché ultimi tra gli ultimi, ma primi a dover sostenere il peso del futuro di un individuo.

La realtà è che se ci fosse un solo Assessore alle Politiche Sociali degno di questo ruolo allora avrebbe dovuto dimettersi per protesta contro l’esiguità ed il ridicolo delle somme stanziate ad Agrigento per l’assistenza scolastica per disabili sensoriali.

Abbastanza inutile fare spallucce, esprimere rammarico, andare al computo delle ore destinabili per quantità del danno organico, abbastanza penoso lo spettacolo della rabbia repressa, della rassegnazione di chi non ha nessuno strumento per affontare le urgenze del presente.

Chissà con 40 palme quanti disabili avrebbero potuto avere una fettina di futuro in più?

1 commento »

  1. WOW just what I was searching for. Came here by searching for louboutin sale

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: