Lingua dei Segni: ….che silenzio c’è stasera.


La notizia che la Commissione Cultura della Camera dei Deputati ha dato parere negativo alla proposta di legge 4207 è già sui social network mentre le reazioni tardano ad arrivare su tutti gli organi di stampa e da parte delle associazioni coinvolte. Tutto tace.

Effettivamente a parlare del “Parere” espresso c’è da misurare le parole, non è facile dare un giudizio. Chiunque abbia avallato l’opinione che la Lingua dei Segni sia ghettizzante no, non ha che da dire “ve lo avevo detto”, ma forse anche loro sono stati presi alla sprovvista e non si aspettavano che il “Parere” venisse fuori proprio così, con una motivazione così… imbarazzante.
Perché, pare, ad una prima lettura che… la lingua dei segni sia un veicolo di esclusione….
Effettivamente vien difficile commentare.

Si potrebbe citare la Convenzione ONU, ma a che pro? Noi Italiani abbiamo le nostre specificità e, in Italia, la Lingua dei Segni… emargina.

Dovrei argomentare…. vi assicuro che vorrei ma capite che dovrei usare toni e termini non consoni, tento di trovare entrambi ma non è facile, chi conosce la materia di cui parliamo comprende perfettamente che non è facile trovare argomentazioni. Al limite si prende atto: ah… la lingua dei segni è ghettizzante. Punto. Che vuoi dire? Cosa si può contrapporre ad un argomento di così alta elevatura filosofica, scientifica e giuridica?. Giusto un “ah.”

Per chi non conosce la materia oggetto di questo parere riassumo con altrettanta rapidità: la lingua dei segni è la lingua che usano molte persone sorde per comunicare tra loro e con i propri familiari… è la lingua che usano per studiare, esprimersi, conoscere, amare. tale lingua secondo la Commissione CULTURA… è ghettizzante. Cioè è l’esatto contrario di ciò che generalmente fa una lingua, quello di mettere in comunicazione. No, la lingua dei segni invece… isola.

Perché non è “lingua circolante”.

“Lingua circolante” non è una mia felice trovata per descrivere la lingua che utilizza la maggioranza, no, me ne dolgo perché è una bellissima espressione ed avrei voluto tanto averla ideata da me, ma purtroppo no, il merito è tutto della Commissione Cultura. I sordi devono imparare ad esprimersi in lingua circolante, eventualmente ne fossero sprovvisti possono anche rilasciare cambiali di parole scritte.

Onde evitare che l’uso esclusivo o prevalente della Lingua dei Segni possa precludere l’inserimento sociale dei NON UDENTI, la Commissione Cultura esprime parere contrario. A rigor di logica dovrebbe seguire una leggina per proibire l’insegnamento della Lingua dei Segni, lo Stato deve tutelare i cittadini da ogni rischio di emarginazione ed esclusione… a quando un nuovo Congresso di Milano? No, questa volta non internazionale (sapete che l’ONU va in direzione leggermente diversa) no, un convegnetto tutto nostro per ribadire, oggi come allora che “il segno uccide la parola”.

Commissione Cultura, Scienze e Istruzione …. soprattutto cultura.

La Lis ghettizza? Ma va là…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Dolci, bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: