Candidati Sindaci di Agrigento: avvocati e mafia.


Ho pensato veramente a lungo, questa volta, prima di scrivere questo post. Perché l’argomento è delicato.

Ma visto che nessuno pare abbia intenzione di sollevarlo… bene, apriamo le danze.

Qui si candida un avvocato difensore di boss mafiosi. Si candida alla carica di Sindaco.

No, lo so: nessuna legge lo proibisce, l’elettorato saprà ben discernere se dare la propria città chiavi in mano ad un avvocato di boss mafiosi o cercare altrove un rappresentante ma io vorrei che l’argomento quanto meno non venisse solo sussurrato, ma apertamente affrontato.

Lo stesso avvocato ha ritenuto di scrivere una nota alla Procura della repubblica e avvisa:

Chi scrive è Totò Pennica 47 anni, penalista del foro di Agrigento, candidato per la carica di Sindaco alle elezioni comunali del 6/7 maggio 2012.
Il mio curriculum professionale è contrassegnato da difese tecniche di diversi imputati di criminalità organizzata, di reati comuni e di reati gravi.
Ancora oggi, in vista dell’imminente competizione, mantengo inalterato il mio profilo professionale di penalista.
Questo può costituire fonte di legittimo dubbio, in ordine alla personale ricerca del consenso, che potrebbe indurre qualcuno a ritenere che, in ragione delle mie frequentazioni professionali, io possa catalizzare anche il voto di soggetti pregiudicati. Consapevole dei rischi, potenzialmente insiti nella mia candidatura, ed altresì certo di non volere contaminare, per ragioni di successo elettorale, la mia integrità di professionista e di cives pieni iuris, mi permetto sommettere. Inevitabilmente alle riunioni pubbliche, del candidato Aw. Pennica, potrà essere presente qualche soggetto noto alle Forze dell’ordine, nella consapevolezza di non poter vietare la spontanea partecipazione di chicchessia, potenziale elettore. Tuttavia, ritengo obbligo per me, derivante dalla personale condizione soggettiva, evitare incontri ad personam e chiarire, con linguaggio lapalissiano e semplice, che la ricerca del consenso mi obbliga a non potere promettere nulla in cambio, oltre l’impegno di amministrare secondo onestà, terzietà, competenza e rigore.
Per evitare di tradire me stesso e, v’è più, lo spirito dell’impegno elettorale descritto, chiedo, ove possibile, la vigile e massima attenzione delle Autorità ,in epigrafe indicate, sui comportamenti del candidato Avv. Pennica, onde evitare disagi allo scrivente ed immaginabili strumentalizzazioni.
Da ultimo, mi sia consentito dire che la conoscenza professionale, processualmente acquisita, del fenomeno mafioso in Agrigento, mi impone sin da adesso di assumere l’impegno rectius l’obbligo di informare preventivamente l’Autorità di Polizia, anche per le vie brevi, di eventuali riunioni del candidato nel territorio indicato, dai collaboratori, a rischio di infiltrazioni mafiose

Apprezzo il gesto ma… chiederei seriamente all’Avv.to Pennica se la sua candidatura non sia una forzatura, un paradosso che poteva decisamente risparmiare alla nostra città.

La conoscenza del fenomeno mafioso cui il segreto professionale lo conduce e il ruolo di rappresentante della Città mi appaiono inconciliabili, a meno che l’avv.to non faccia una scelta tra l’uno e l’altro.

Davvero utilizzerebbe quanto appreso dai processi (ma non dai colloqui con i suoi clienti) per darne informazione agli organi di polizia? Ed io che immaginavo che quanto da appreso dai processi fosse già informazione acquisita dagli organi di polizia…

Io penso anche al dopo, all’eventuale elezione a Sindaco dell’avv.to Pennica, a quanto potranno incidere le sue conoscenze sul suo operato e sulle sue scelte. Ha un rapporto privilegiato con la realtà mafiosa agrigentina… cosa farà? Utilizzare quanto di sua conoscenza per impedire infiltrazioni mafiose o tutelare il segreto professionale e, pur sapendo di eventuali collusioni, dare gestione della cosa pubblica a collusi sin tanto che non si perverrà ad una conoscenza processuale?

Cosa sceglierà di essere in caso di elezione? Sindaco della città, con tutti i pericoli a cui si esporrebbe se dovesse utilizzare quanto appreso nel corso della sua professione o avvocato della mafia prestato alla gestione della cosa pubblica?

Credo sia una candidatura che esige risposte ben più precise e chiare, per il bene superiore della nostra Città.

Questo sarebbe un buon argomento di discussione… invece di concentrarci sulle rocambolesche vicende del candidato Arnone Giuseppe che, se volesse bene alla sua città, proporrebbe all’avv.to Pennica di fare una conferenza stampa comune ed annunciare, entrambi, il proprio ritiro dalla corsa alla poltrona.

1 commento »

  1. […] per carità, avanzare perplessità sul fatto che… no, non vorrei di nuovo rilevare che… lo ha scritto lui, per altro, che potrebbe capitare in campagna elettorale e poi dovrà scrivere che potrebbe […]

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Dolci, bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: