La cura invisibile. Class action per caregiver


Il sito con le informazioni per aderire alla class action è La cura invisibile

 

Si tratta di dare riconoscimenti a quei familiari che mettono la propria vita in secondo piano rispetto alle esigenze di chi amano. Genitori per i figli. Fidanzati e coniugi per i patner. Figlie per i padri, come me.

Perché si decide di mettere in primo piano qualcuno diverso da sé non è dato saperlo, credo si tratti esclusivamente di amore, un amore che viene quasi sempre visto come un sacrificio degno di santificazione da chi osserva dall’esterno.

Io non saprei farlo, il commento più abusato.

Non è vera stima, ovviamente, è un sentimento misto,  dipende dal legame perché se sei genitore di un figlio disabile in fondo DEVI accudirlo e anche questo DEVI è logorante, perché tu lo fai pure con amore, ma non per dovere, per dovere si dura poco. L’assistenza che riesce a superare il logorio del tempo è quella che si fa solo per amore.

Il fidanzato con il patner riceve un sentimento più curioso, circospetto: un individuo sano non dovrebbe amare un individuo non sano, amare in senso carnale, i disabili e il sesso sono un tabù forse insuperabile. Voglio dire… se magari il patner ti si disabilita DOPO va bene, sei teso alla santificazione, ma sceglierselo già disabile… diciamo che fa senso eh? Fa ancora senso.

La figlia che non fa la sua vita per dedicarsi alle cure dell’anziano genitore… anche qui santificazione, santificazione mista a palese disapprovazione: non è normale non farsi lapropriavita per accudire un genitore anziano, soprattutto in considerazione dell’esistenza di personale altamente qualificato (leggasi badanti).

Insomma: accudire chi si ama è una cosa curiosa.

E chiunque si occupa di chi si ama sa che è un occupazione difficile. Alle volte una scelta che pone dubbi, incertezze, sbandamenti esistenziali a cui si reagisce solo con l’amore, con la tenace volontà di essere vicino a chi ha una vita delicata, fragile.  Alle volte nemmeno una scelta, è la vita che ti infila in una situazione così, è tuo figlio, non c’è scelta alcuna quando è tuo figlio che ha bisogno di te.

Per questo segnalo il sito La Cura Invisibile, per tutti coloro che come me, per libera scelta o liberamente costretti dalla vita, si ritrovano a dover mettere in secondo piano la propria vita.

Perché in primo piano, per noi, ci sono i sorrisi di chi si ama.

 

 

3 commenti »

  1. Arya said

    E al disabile rimangono i commenti di quelli che ti chiedono: ma glielo avevi detto che eri malata prima di mettervi insieme? Ma lui sapeva che non eri “normale”?
    Non è facile e sempre poco scontato che le persone capiscano che oltre le ruote ci sia una vita che aspetta di essere vissuta. E guardi gli altri e il loro pensiero ti sfiora e spesso fa male, il “te la sei proprio cercata” rivolto al tuo compagno ti fa sentire ancora più malata e ti chiedi se non sarebbe meglio farsi da parte. Ma poi il suo amore ti agguanta e non ti lascia e capisci che stai con la persona giusta. Vorrei che per lui fosse sempre una libera scelta in una vita diversa.
    Un abbraccio Tasti e grazie per il tuo magnifico post.🙂

    Mi piace

  2. tasti said

    @Arya… ah, bè… ma che lui ti ha proprio cercata mi pare sia verissimo…com’è vero che col cavolo che ti lascia scappare via!!! E per me è motivo di grande felicità sapervi insieme, sono una vecchia zia sentimentale…

    “gli altri” quelli lì.. non sanno. Semplicemente non sanno che l’amore che sa prendersi cura è un rapporto in cui si prende e si dà, in cui l’apparente squilibrio di forze nasconde un intimo equilibrio di reciprocità, di sincerità.

    Vi abbraccio forte, ma proprio forte.

    p.s. scusa ma poi…. io veramente avrei sempre pensato che sia lui il fortunato… e secondo me lui si considera fortunato… quindi… due contro uno: abbiamo vinto. 😀

    Mi piace

  3. Arya said

    grazie zietta🙂 un abbraccio forte

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: