Papa Ratzinger.


Io ero abbastanza atea ai tempi di Wojtyla quindi quasi non ne ho subito il fascino, ne vedevo piuttosto le incoerenze.
“Quasi” perché era impossibile sfuggire al fascino del Papa sciatore, attore, giovane e forte, che era dappertutto meno che a Roma.

Poi la malattia. la decadenza che lo rendeva ancora più vicino a chi lo aveva amato.
Io ho ritrovato in me la Fede, Papa Wojtyla però ai miei occhi restava il Papa delle contraddizioni.
Un abilissimo comunicatore, un asso pigliatutto. Sino alla fine un grandissimo catalizzatore.

 

logo_ratzinger

Papa Benedetto invece l’ho amato subito, istintivamente. Per il peso che accettava di portare, essere il successore di Wojtyla, vedere giorno dopo giorno la propria inadeguata figura a confronto, pesata e perdente perché chiunque, dopo Wojtyla il Grande, chiunque sarebbe stato perdente.

Gli ho voluto bene. Gli voglio bene. Con il rispetto e la stima che si hanno verso un grande uomo di cultura e di fede.

E credo di riuscire solo lontanamente a sfiorare i sentimenti che lo hanno portato alla decisione così terribile di ieri.

 

Quasi a contrappasso di Celestino che fece il gran rifiuto Papa Benedetto si carica di un altra Croce, la croce di chi fa spazio, di chi deve sacrificare ogni cosa, persino la futura memoria, per amore della Chiesa.

Un gesto di grandissimo, immenso amore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Dolci, bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: