Il web è morto viva il web. #Grillo #M5S


E’ paradossale ma proprio l’uomo che ha fondato sul web il suo successo economico prima e politico dopo (in questo esatto ordine) alla fine sta determinando la morte del web.

Questo luogo virtuale in cui ci si è incontrati in milioni, indipendentemente da ogni confine, regola, standard, soggetti solo alla potenza dei dati in arrivo e uscita.

Luogo in cui abbiamo vissuto l’evoluzione della comunicazione e delle possibilità. In cui era facile riconoscere gli spam dai commenti, gli infiltrati dai contestatori sinceri.

Ecco lui, il Grillo nazionale, tutto questo lo ha inquinato introducendo inquinanti in quantità industriale. Non parlo di Troll e influencer, che sono fisiologici e fanno aggratis quello che gli viene naturale. Né parlo di quelli che non lo fanno aggratis ma a pagamento, in fondo si tratta di una professione, magari la dovresti dichiarare ma la rete ha sempre avuto il vantaggio di saper riconoscere i mistificatori.

Sino a ieri.

Perché il più grande mistificatore invece non è stato smascherato, si è arricchito e ha fondato un partito.

Grazie alla Casaleggio Associati.

Casaleggio e Grillo sono i diretti responsabili della perdita di verginità del web, adesso non ci si fida più, ci si insulta, nessuno crede che l’altro abbia delle posizioni, delle idee, tutti a credere che ci sia chissà quale tornaconto economico da difendere se non si è d’accordo col movimento. 

Come già detto io invece lo faccio proprio gratis e supportata da opinioni e convincimenti di ordine politico ma anche sociale ed etico.

Grillo non mi piace da parecchio, prova ne è un antico post del 2007

Da quando ha avuto il successo elettorale che tutti sappiamo però è diventato urgente fare quello che la rete ha sempre fatto: cercare di riportare la verità dei fatti.

Casaleggio e Grillo hanno usato la rete per fare soldi, in primis. E per costruire consensi a strati: ai simpatizzanti vendi idee di massima, agli attivisti vendi momenti di aggregazione e confronto, ai fedelissimi prospettive di responsabilità all’interno del governo.

Il tutto condito da una salsa populista da avanspettacolo.

Tant’è, qualunque cosa vogliano dire i grillini questa è l’esatta descrizione dei fatti.

Che poi si sia arrivati ad un vero e reale successo elettorale significa solo che Bene, Bravi, sapete fare il vostro lavoro di intortamento delle masse.

E degli intellettuali non a caso vicini agli umanisti, di cui, appunto, il post del 2007. Solitamente  seguaci atei di San Francesco. Ops.

Il punto è che il web non sarà più il luogo che è stato proprio a causa di quello che è successo sul blog di Grillo, me la sento già l’ex grillina gridare al figlio “non andare sulla rete che ci incontri l’uomo nero!”

L’uomo nero del web è arrivato e ha fatto diventare questo luogo un brutto posto.

 

RESISTENZA ATTIVA CONTRO I MILIARDARI MANIPOLATORI DELLE MASSE.

9 commenti »

  1. Godot said

    Confondono la Trasparenza con lo Streaming, che poi vale solo per gli altri e non per loro (le loro litigate se le sono fatte a porte chiuse, ben lontani da webcam)… ma quello che più mi fa paura è il “Mandiamo a casa Pd e Pdl” … io non sono affatto una Piddiellina… figurati… ma in Parlamento ci deve essere una rappresentanza che rappresenti tutti gli elettori. Mi pare chiaro. E’ democrazia. Ma loro a quanto pare Confondono anche la parola Democrazia con la parola Dittatura fascistoide.😦

    Mi piace

  2. Il web è solo un mezzo, un mezzo in un certo senso “povero” fra l’altro… Grillo & co. non avrebbero ottenuto gli stessi risultati confinandosi sul web, senza insozzare del loro linguaggio anche orecchie reali scese con loro in piazza, a teatralizzare problemi sul palco della gogna verso tutti i politici… lui che offende chiunque capiti a tiro si stizzisce dei troll… lui, il bellicante verbale dell’ultimo minuto, improvvisamente si vittimizza per chi riversa e rigira la stessa arma della critica o della retorica contro di lui… lui, che agisce con lo scopo di triturare e distruggere i riferimenti della civiltà per portare l’imbarbarimento della violenza…
    che schifo mi fa!

    Mi piace

  3. tasti said

    I grillini hanno un piano dichiarato, è che non riusciamo a crederci: vogliono abolire la democrazia di rappresentanza e avere il controllo totale.
    Continuano a ripetere che hanno riportato alla politica chi si sarebbe astenuto ma in realtà li hanno presi in ostaggio e li usano per ricattare il popolo italiano, la parte che è sfuggiata ll’incanto. In effetti Mussolini ha fatto la stessa identica cosa e il re consegnò l’Italia, speriamo la storia non si ripeti… perché poi siamo costretti ad arrabbiarci 😉
    RESISTENZA ATTIVA

    Mi piace

  4. tasti said

    @Karma… miiiiiiiiii mi sa che tu ti sei già arrabbiato😉
    hai ragione, ma meetup sono nati dalla rete, il motore di aggregazione è partito dal Blog, un Blog pilotato.. mica artigiano fai da te come si usa da queste parti! Ha usato gli spettacoli, i DVD, i libri, ha preso il vizio e ha cominciato ad usare tutto: giovani adulti e vecchine, casaleggi, cognati, autisti e sorelle, fo padri e fo figli, calentani e mori, persino la mia siciliaaa… e se posso dirlo a me cominciano a far senso anche almeno un paio o poco più di grillini lobotomizzati… presente L’invasione degli ultracorpi? ecco.

    Mi piace

  5. […] che minacciano il nostro Paese, e sono le tre migliori bloggher di questo circondario: Arya, Tasti e Godot. Con loro, possiamo ritrovare tutta la bellezza di tre distinte personalità intente a […]

    Mi piace

  6. Arya said

    Loro praticano la trasparenza a porte chiuse, <Pensare che loro non siano pilotati è come pensare che le ricerche su google non siano influenzate da quanta pubblicità gli hai pagato. Il web si può pilotare e come! Non è diverso dagli altri media ma ha un diffetto che loro non hanno calcolato: la tv al massimo la spengo, il giornale lo butto, ma sul web intervengo! E troll o no dico la mia che a loro piaccia o no.🙂

    Mi piace

  7. fausto said

    Non esageriamo. A leggere qui sembra quasi che questa nazione non ospiti il nano….

    Mi piace

  8. tasti said

    @Fausto… no, non esageriamo.
    Qui facciamo resistenza attiva contro i miliardari manipolatori delle masse: plurale, e evidentemente sì: attualmente sono due. Contro Berlusconi da quando si è innamorato di Craxi, figliolo, ai tempi dei primi boicottiamo la Standa… quindi, ripeto no: qui non esageriamo. Demistifichiamo. Sveliamo gli altarini. Cerchiamo di riportare i fatti ai fatti e le favole alle favole.
    In ogni caso… benvenuto.

    Mi piace

  9. tasti said

    @Arya… ciao mi chiamo Tasti, vengo dal mondo dei Blog e vorrei fare il Troll😀
    Anche se avendo i soldi si possono usare più armi… trollando trollando qualche danno lo possiamo fare anche noi ai miliardari coll’hobby della politica!
    un augurio grande grande di Buone Feste!
    Esteso a Charlie… 😀

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Dolci, bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: