Crisi di mezz’età: Miyazaki e cioccolata.


Lo so, solitamente è al maschile e, nonostante qualcuno si ostini a ritenermi tale a causa del nome “Tasti” proprio no: io sono femminuccia.

Di mezz’età.

In attesa dei sintomi della menopausa che, a questo punto, dovrebbe essere incombente.

Nonostante sia in trepidante attesa (a cosa servono le mestruazioni se non si deve figliare?) niente da fare… su quel fronte tutto tace.

Ma in me no. In me vedo segni di mutazione. Profonda. Tanto che se arrivasse la mia io di 20 anni fa e mi guardasse si chiederebbe da quanti anni il mio corpo è diventato casa di un ospite alieno.

I libri, ad esempio. Le mie letture. Sapete che solo qui, nel privato del mio non anonimo blog.. oso confessare le mie letture? Non lo direi mai a chi ho vicino nella vita reale perché nonostante io sia una buffona dichiarata… qualcuno mi ritiene un essere sensibile, profonda e colta. Insomma io faccio informazione, mi occupo di sociale, spiego normative, combatto battaglie… come fai a dire che ogni sera leggi fantasy… guardi Harry Potter… adori Miyazaki… vien dura, vien.

Vero: dopo aver rivisto Harry Potter per la centesima volta (l’intera saga) ho avuto il colpo di genio per alleviare il giudizio morale: lo vedo in francese, sottotitolato in francese ché almeno ci guadagno la lingua…  :mrgreen:

giuro che non mi vergognavo così tanto da certe ehm… occupazioni adolescenziali!

😳

Pare che negli uomini la crisi di mezz’età abbia sintomi simili… insomma tutto è tratto, non solo il dado, e ci si trova di fronte al tempo che è passato… il mento che è crollato… insieme al seno… ciò che è fatto e fatto e quindi, loro, i maschi, pare si possano permettere il ritorno all’adolescenza mentre noi, le femmine della specie, pare ci si possa permettere qualche follia, concesse le crisi isteriche, i pianti immotivati, persino i repentini cambi d’opinione…

A me vien più voglia di un fidanzato giovane, a dir la verità, al posto delle crisi isteriche…

Biscottini, cioccolate, passeggiate, fumetti, e sbuffare di fronte ai soliti “pesanti” che vivono la vita come se fossero loro a portare sulle spalle il dolore del mondo…

un cioccolato?

No, non è che è iniziata adesso… già a settembre scorso, ma ancora non lo sapevo, credevo fosse ancora tutto nella mia norma quando ho rinunciato a lavorare. Sì. Proprio rinunciato. Ovvio: non è che abbia lasciato un posto fisso ed uno stipendio: ho deciso di dire basta al precariato e allo sfruttamento, i miei genitori hanno risorse anche per me e a questo punto… preferisco un “moto d’orgoglio” e dire che non ho bisogno di un lavoro a 300 euro al mese. Lo diano a chi ha necessità.

Forse tornerò a lavorare e forse no, a questo punto son stufa di vivere la mia vita con l’ansia del futuro: ho 45 anni!!! Ma posso vivere ancora con l’ansia del futuro??? E basta!

Pensare che mi realizzo se ho un lavoro che dica agli altri cosa sono riuscita a fare nella vita??? Ma dai! Ma davvero??? No.

Stop. Finito. Faccio posto agli altri, godetevela.

Un esaurimento nervoso… e perché? Mi occupo di sociale, mi occupo dei miei genitori, mi occupo di me… e che vuoi di più dalla vita?

Ma avendo sempre la necessità di categorie, di inserire in caselle… potrei dire che questa mia attuale fase somiglia molto alla crisi di mezz’età degli uomini e lo dico alle mie coetanee… chissà vi sentite come me… domandatevi se preferite i pianti, gli isterismi, alcuni sbalzi d’umore conditi da altrui compassionevoli sorrisetti o… cioccolato?

:mrgreen:

E comunque i cartoon di Miyazaki sono una figata.

hayao_miyazaki_tribute_by_emocinderellaa-d4adp3j

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Assia La Rosa

Viola positivo

Cambiamenti

Davide Faraone

CompulsivaMente

Scrivere, per quieto vivere.

serafina e le altre

Serafina, Anna e i fortunati incontri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

profumo di pasta di zucchero

Dolci, bomboniere e confetti personalizzati per ogni occasione

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: