Socialdipendenza


E’ certo, ho fatto l’autodiagosi: sono Facebook dipendente.

Dopo aver resistito per anni ho cominciato ad usare e infine ad abusare di Facebook, ormai tutta la mia rete di scambio di informazione passa da lì, ho creato una home a mia misura e quindi non mi occorre più vagare su internet, passa tutto da Facebook, sulla mia home. Le notizie locali, nazionali, internazionali. Gli aggiornamenti professionali, il confronto con gli ormai ex colleghi, le battaglie di civiltà, le relazioni interpersonali e quelle parentali. Tutto scorre sulla mia Home. Informazione e controinformazione.

Essendo socialdipendente non prendo nemmeno in considerazione di cancellare l’account, nella mia mente assoggettata è l’equivalente di un suicidio senza biglietto d’addio, conoscendo le bugie della dipendenza non inizierò a fare campagna su Facebook contro la dipendenza da Facebook… avevo pensato ad una immagine di copertina ma se davvero voglio guarire devo smettere di pensare in termini di immagine di copertina…

Devo tornare in edicola, devo tornare in strada, devo tornare a vivere, anche da misantropa asociale qual sono, ma vivere.

Non escludo nemmeno la chiusura di questo blog, non solo per via della mancanza di anonimato da cui la mia riflessione è partita, ma per la scintilla di pensiero che vede i social contrapposti al vivere reale. E’ una scintilla, non so se divamperà.

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: