Ancora amici


Bello trovare sempre, da qualche parte,  Guccini.

Quanti anni trascorsi.

No, non le note, perché note e parole e il timbro, proprio quello lì, le sue canzoni cantate da lui.

Sempre una carezza.

Sempre un sorriso, a dispetto di chi lo sente noioso, depresso. Ironico, sempre. Nostalgico, ma con un desiderio di futuro che nessuno come lui.

Ancora e sempre un grande amico.

 

Ecco, questa canzone mi spezza il cuore (e non è la sola tra quelle di Guccini). Mi sembra che ci sia dentro tutta le mia vita, o almeno un pezzo, come in ognuna delle sue stupende liriche. Le domande consuete, quelle che tutti nella vita ci facciamo, i sentimenti contrastanti, gli incontri voluti e schivati, […]

via Canzone delle domande consuete — Diemme – Ogni cosa è illuminata

Annunci

2 commenti »

  1. Poesia che non ci abbandona nella vita, dall’adolescenza alla vecchiaia…

    Mi piace

  2. tasti said

    @figlia dei fiori… verissimo, credo sia l’unico che non mi dà la sensazione dell’attacco nostalgico, ma del compagno di strada.

    Mi piace

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: