Facebook contatti azzerati


Proprio così, via tutti.

Perché ho 50 anni e non reggo il ritmo dell’offesa e dell’aver ragione a tutti i costi. Perché il confronto prevede l’ascolto, la riflessione, l’informazione esatta.

E perché ho sempre disertato le chiacchiere inutili, piazze reali o virtuali che fossero.

La decisione dopo l’ultima vignetta che derideva le ministre dell’attuale governo. Condivisa da donne. Che due giorni prima erano con le scarpe rosse e contro la violenza, avevano pubblicato i numeri contro il bullismo e si strappavano le vesti in nome della fedeltà alla costituzione. Che c’entra adesso la costituzione con una vignetta denigratoria della donna attaccata a causa della sua carica istituzionale e in quanto donna? Niente… se siamo persone che non riflettono. Tutto, se viceversa.

Nella stessa giornata almeno una decina dei miei contatti rimpiangevano gli anni del Duce e il Duce in persona. Ah, bè.

Perché non eliminare solo le persone moleste?

Perché tra le altre, quelle non moleste, un 30% condivide notizie solo dopo averne letto il titolo senza nemmeno fare lo sforzo di leggere da dove provengono: il fatto quotidaino dovrebbe pur dirti qualcosa sulla veridicità della notizia, no? No. Condividi.

Un altro 30% sa di star condividendo bufale. No, non scherzo, è vero: sono quelle persone a cui dai un attestato di stima e quindi fai lo sforzo di timidamente segnalare “Scusa, guarda che è una bufala” e ti rispondono “Lo so ma potrebbe essere vera” “Lo so ma tanto è il concetto che conta”…

Infine ci sono quelle che sono persone per bene, su facebook e nella vita, che non sono mai andate fuori riga, con cui è un piacere confrontarsi e possono essere persino fascisti, alfaniani o grillini (grillini in realtà non credo, ma magari non lo so io) e sono comunque persone con cui il confronto è costruttivo e utile a comprendere il punto di vista dell’altro.

Perché il confronto serve a questo: a comprendere l’altro. Sì, vero, devi spiegare bene il tuo punto di vista, ma di fondo c’è il comprendere l’altro, il moto primo per cui si dovrebbe iniziare qualunque conversazione è l’apertura all’altro.

Altrimenti si fa propaganda. Anche io l’ho fatta più di un paio di volte, l’ultima durante il referendum costituzionale. Ho perso, non smetterò mai di avere un senso di frustrazione per questa mancata opportunità, ma me ne sono fatta una ragione.

Ho ascoltato i parere i tutti i contrari e non ho trovato uno solo che mi convincesse che quelle modifiche fossero sbagliate. Ma era quello che cercavo: qualcuno che mi convincesse.

E alla fine non trovo più stimoli a confrontarmi con persone che hanno perso la misura di tutto tranne che dei “mi piace”. Sono vecchia, mi si dice, non ho il cinismo dei giovani… il cinismo dei giovani… e sono vecchia sì: io i giovani me li ricordavo sognatori, romantici, capaci di infuocarsi per una causa. Come i giovani grillini, li condanno in tutto, eccetto nella capacità di sognare un mondo migliore, sono ancora dei giovani romantici, niente affatto cinici. Incapaci di distinguere, ma probabilmente anche io lo ero a 20 anni, innamorata del comunismo e della rivoluzione culturale, del femminismo e del PCI. Giovane ingenua anch’io, in fin dei conti.

Ho accolto Facebook con diffidenza enorme e l’ho sfruttato per lavoro, per fare rete tra le assistenti alla comunicazione. E’ stato utile ma non ha superato la prova lontananza, alla lunga le cose si devono di forza fare con la presenza e il conoscersi guardandosi negli occhi.

Per le campagne di divulgazione e di informazione è uno strumento potentissimo. Ma è diseducativo e fa disinformazione a causa dell’uso distorto che se ne fa e… sinceramente credo sia molto voluto e poco “per sbaglio”.

Quindi io innanzitutto azzero i contatti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: